PcLinuxOS Kde4.10.1 64 bit - rilasciata come versione ufficiale

Ritratto di francofait

Finalmente dopo lungo tempo a prima versione ufficiale di PcLinuxOS 64 bit completa ed aggiornata con KDE4.10.1 è arrivata.
http://www.pclinuxos.com/?p=1943

e qui sotto l' iso per crearsi il livedvd o la pendriver
http://ftp.cc.uoc.gr/mirrors/linux/pclinuxos/pclinuxos/live-cd/pclinuxos...

Ritratto di Benzocaino

Ottima notizia Smile

Ritratto di 500paolo

Chi ha gia' installato pclinuxos kde 64bit deve fare niente? Oppure deve ripartire dalla iso del link?

Ritratto di francofait

è sufficente fare l' upgrade da synaptic , su repostry era già tutto pronto da alcuni giorni .
Oggi hanno completato il lavoro rilasciando anche le nuove iso , per chi la installa exnovo , con poco meno di 300 pacchetti da aggiornare non avrebbe avuto più senso mantenere l' iso vecchia .

Ritratto di niculinux

OTTIMO!!

Però ho fatto una pennetta avviabile con la .iso con unetbootin ma il pc non la vede all'avvio, forse devo aspettare un aggiornamento di unetbootin? Fin'ora invece le aveva sempre riconosciute..:(

Ragazzi ma il mirror ita, il GARR per capirci è ancora offline?

Ritratto di zafran
Ritratto di francofait

niculinux wrote:
OTTIMO!!

Però ho fatto una pennetta avviabile con la .iso con unetbootin ma il pc non la vede all'avvio, forse devo aspettare un aggiornamento di unetbootin? Fin'ora invece le aveva sempre riconosciute..:(

Ragazzi ma il mirror ita, il GARR per capirci è ancora offline?

L' ho fatta pure io , a me risulta perfettamente funzionante all' istante.
Il garr è vispo e allegro , non è presente nel sources.list di apt , lo devi aggiungere , o a manina o più pratico direttamete da Synaptic , usando la stessa identica sintassi di tutte le altre repositry , se introduci errori , poi non va per forza trova errato ed inesistente l' indirizzo di pagina sul server

Ritratto di Leman

Ciao a tutti
Scusatemi ma avendo installato da non molte settimane PCLinuxOS KDE 64-bit, ora mi
servirebbero alcuni chiarimenti!!!

1-Se ho capito benne PCLinuxOS KDE 64-bit è una rolling-release, quindi si dovrebbe
ora aggiornare alla nuova versione Kde4.10.1 64 bit andando semplicemente in Synaptic
e scaricando i pacchetti che trova.
Sono andato ma scarica solo i pacchetti per la versione in uso, la distribuzione non mi
viene aggiornata alla nuova versione Kde4.10.1 64 bit
Come mai ?

2- Ho provato anche ad aggiungere in “archivi pacchetti” le stringhe postate dall'utente Zafran:

http://na.mirror.garr.it/mirrors/pclinuxos/apt/
pclinuxos/2010
main updates nonfree kde games xfce4

Con impostato questo archivio mi vengono trovati pacchetti solo per la
versione 32-bit, ovviamente poi non possono essere installati visto che
il sistema operativo in uso è un 64-bit.
Ma questo archivio è solo per i sistemi operativi a 32-bit ?

Ritratto di monsee

Perchè è errata l'impostazione del Repo.
L'impostazione esatta è quasi identica a quella che hai usato tu, ma devi mettere 2011 al posto di 2010.
Non so dirti, però, se c'è maniera di passare dalla versione di Test (quella che c'era fino a poco fa) all'attuale versione "stabile" finale di PCLinuxOS 64-bit KDE... Rammento che un anno e mezzo fa, quanso avevan cominciato, avevano avvertito esplicitamente del fatto che chiunque avesse partecipatpo ai tests (installando la "versione da test") avrebbe dovuto reinstallar tutto da zero all'uscita della versione "stabile finale". Dopo di che, fatto questo, avrebbe ottenuto un'installazione "stabile" e anche "rolling"... Può darsi che abbian cambiato idea strada facendo, non lo so. Ti posso però dire che (pur non avendo PCLinuxOS KDE a 64-bit, datosi che detesto di tutto cuore KDE in qualsivoglia versione successiva alla 3.5.10), nelle mie installazioni di PCLinuxOS a 64-bit (che sono 2: una LXDE-mini e l'altra XFCE "Phoenix"), ho avuto anche gli aggiornamenti relativi a quei pacchetti relativi a KDE (pochi, ma buoni) che ho installato e normalmente uso (Kile, per esempio) alla versione 4.10 (di KDE)... Per cui mi par bizzarro che tu non li riesca, invece, ad ottenere.

Ritratto di francofait

L' aggiornamento va a buon fine immediato , testato su installazione primaria da dvd versione rc precedente , se si tiene presente che sono le stesse repositry utilzzate per tutta la serie 64 bit , sulle quali da completare rimaneva solo kde completandolo a rigor di logica con il suo aggiornamento era anche prevedibile , vengono aggiornati 300 pacchetti , l' aggiornamento completo richiede due cicli di upgrade (chissà poi perchè , n' me riuscito di scovarne il motivo, e non mi metto di certo a reinstallare exnovo per scoprirlo)
Non utilizzare nel modo più categorico la reposistri testing , altrimenti si che l' inciuccio che ne vien fori è letale e il SO neppure lo riavvii
Sulle testing da quel che si può vedere nelle repo stanno sperimentando la migrazione verso la nuova versione mandriva-rose , speriamoo in bene , avrei ampiamente preferito la prosecuzione sulla base di Mageia , rose è na ciofeca assurda.

Ritratto di joanlui

sto tornando a pclinuxos da ubuntu...coi 64 bit si ragiona. ad ogni modo, per chi ha la chiavetta che non va è perchè deve preventivamente formattare la chiavetta prima di metterci l'ISO. Per gli altri consiglio vivamente installazione ex novo per non impiastrare il pc....

Ritratto di footstep11

joanlui wrote:
sto tornando a pclinuxos da ubuntu...coi 64 bit si ragiona.

Una curiosita': che cosa rende necessaria una distribuzione a 64bit rispetto ad una a 32bit con un kernel PAE.BS? Io ho sempre creduto che in termini prestazionali si avvertisse la differenza soltanto in situazioni di richieste di elevate prestazioni (come pesante compilazione di programmi o editing video).

Quindi per un uso non professionale del computer, e dato che il numero di applicazioni (e spesso anche driver!) nella distribuzione a 64bit e' minore, il gioco non vale la candela... aspetto lumi Wink

Mauro

Ritratto di 500paolo

Io che sono uno psicopatico della fluidita' dei video vedo la differenza nei filmati di youtube, negli effetti del desktop, nella gestione del carico tra i diversi core del processore.

Chiaramente devi avere drv proprietari, il sincronismo verticale attivo e una buona dose di fissazione.

Perdi purtroppo un sacco di pacchetti che o mancano o non funzionano nella 64bit.

Ritratto di footstep11

500paolo wrote:
Io che sono uno psicopatico della fluidita' dei video vedo la differenza nei filmati di youtube, negli effetti del desktop, nella gestione del carico tra i diversi core del processore.

Chiaramente devi avere drv proprietari, il sincronismo verticale attivo e una buona dose di fissazione.

Perdi purtroppo un sacco di pacchetti che o mancano o non funzionano nella 64bit.

OK: guardando raramente youtube (ma la fluidita' non potrebbe dipendere dalla velocita' di connessione?), e non avendo gli effetti del desktop attivi, rimango dell'idea che la 64bit non mi serve... Wink

Grazie della risposta, Mauro

Ritratto di joanlui

sì ma allora la domanda sorge spontanea...che te lo sei fatto a fare un PC con bus a 64 bit se poi non lo usi? Per una distribuzione Linux basta un Pentium II addirittura...comunque, primo approccio, aldilà dei 64 bit, userò Pclinuxos fino al 25 aprile, quando uscirà la nuova versione di Ubuntu (si trova tutto e il contrario di tutto).

Ritratto di 500paolo

Per quel che riguarda me ubuntu mai piu', ho avuto una lunga parentesi col suo cugino mint che mi ha dato alti e bassi e non lo disprezzo, ma ubuntu mi ha dato solo delusioni che mi hanno riportato un periodo a rispolverare win xp finché non ho provato altro e ho scoperto che ogni distro puo' dare soddisfazioni diverse. Adesso ho trovato un ottimo compromesso con pclinuxos kde32bit (anche se da poco sto usando la 64bit), certo altre sono piu' performanti come chakra, ma deve piacerti il terminale anche per compilarti applicativi che normalmente dovresti trovare pacchettizzati e devi essere un patito di kde puro.

Ritratto di footstep11

joanlui wrote:
sì ma allora la domanda sorge spontanea...che te lo sei fatto a fare un PC con bus a 64 bit se poi non lo usi? Per una distribuzione Linux basta un Pentium II addirittura...comunque, primo approccio, aldilà dei 64 bit, userò Pclinuxos fino al 25 aprile, quando uscirà la nuova versione di Ubuntu (si trova tutto e il contrario di tutto).

Certo che lo uso Wink : il kernel 32bit PAE.BS mi permette di fare tutto quello che fa il kernel a 64bit (ad esempio mi vede RAM > 4GB, cosa che un kernel 32bit standard non fa), ma con il vantaggio di avere tutti i programmi e driver disponibili (nelle versioni a 64bit molti non ci sono). Se poi per eseguire una istruzione mi impiega 1.5 nanosecondi invece di 1.2, non riesco a vederne la convenienza.

Se invece, come ho detto, uno fa un uso pesante di editing video e/o di calcolo, allora le cose cambiano (ma nel mio caso uso il cluster di istituto, e quello si' che e' a 64bit!).

Mauro