Versioni PCLinuxOS

Ritratto di freespirit78

Ciao a tutti,
non sono sicuro che questa sia la sezione giusta nella quale postare, casomai non lo fosse prego i moderatori di spostarla.
Devo ammettere che non conoscevo affatto questa distro, mi è stata consigliata ed allora ho deciso di dargli un occhiata, a prima vista sembra davvero ben fatta.
Unica pecca e che non esiste o non sono riuscito a trovare la versione Full KDE amd64. Se esiste mi dite dove cercare l'immagine iso.
Grazie.

Ritratto di zafran

Appena monsee (un altro moderatore) passerà di qui, ti farà un'accurata descrizione delle varie 64bit disponibili che, come hai visto, non sono ancora ufficiali essendo considerate come 'di test'.
Ciò non vuol dire che non siano presenti sui server ufficiali o che siano inaffidabili, perciò per ora ti segnalo la pagina da cui partire per trovarle.
www.pclinuxos.it/download
che poi in pratica ti manda qui:
http://na.mirror.garr.it/mirrors/pclinuxos/live-cd/.

Ritratto di freespirit78

sicuro che l'immagine iso pclinuxos64-test04.iso va bene per amd64 e comunque mi sembra un pò vecchiotta, è datata 26 Settembre 2011.

Ritratto di monsee

Sì, sicuro. E vale per tutte le versioni di PCLinuxOS a 64-bit.
Io pure le sto testando (nello specifico, ora, tre versioni) proprio su di un notebook il cuo processore è un AMD64.
La versione KDE non è fra quelle che mi sono impegnato a testare (non perchè abbia chissà cosa che non va, ma semplicemente perchè non amo affatto KDE [per esser più precisi, KDE4]). Tuttavia, dato che si tratta di una versione "ds test" e che la filosofica di PClinuxOS (per le versioni stabili finali) è comuqnue quella di puntare ad ottenere un Sistema semi-"rolling", il fatto che la ISO risalga al settembre del 2011 conta davvero poco e niente: quyel che cont5a è che si tratta della ISO più recente per la versione KDE.
Altre ISO disponibili a 64-bit sono: la XFCE-Phoenix "Joble" BETA a 64-bit (è una di quelle che sto testando io; la ISO, opera di Sproggy, è della fine del 2011... e serve iscriversi all'elenco ufficiale dei Tester per poterla scaricare [non la si trova nei Repository normali]), la ZEN-mini test2 a 64 bit (è un'altra delle versioni che sto testando; anch'essa assente dai normali Repo, ma la si può scaricare -senza iscriversi da nessuna parte- dalla seguente pagina Web: http://zen.pclinuxos.org.pl/ (la versione a 64 bit usa Gnome 3; la versione a 32-bit usa Gnome2; entrambe son opera di siamer e le ISO sono stare rilasciate nel gennaio di quest'anno), la LXDE test2 a 64-bit e la LXDE-mini a 64 bit (altra versione che sto testando, anch'essa rilasciata nel gennaio di quest'anno).
In realtà, esiste anche una ISO di PCLinuxOS OpenBox a 64-bit (creata da Mélodie), che -purtroppo- al momento, sembra "scomparsa", giacché sono insorte divergenze di opinione fra alcuni degli Sviluppatori (Mélodie, Sproggy, Siamer e anche Linuxera e Slax) da una parte e il "gruppo dirigente" del Team di Sviluppo (fra cui: Hootiegibbon, Pinoc, Neal, Leiche e lo stesso Texstar) dall'altra. Divergenze che hanno condotto Linuxera a prendersi "una pausa di riflessione", Sproggy ad abbandonare bruscamente il progetto PCLinuxOS XFCE Phoenix per dedicarsi unicamente al suo Phinx (che, sta rielaborando in modo da mettere distanza fra il progetto originale di PCLinuxOS e il lavoro suo proprio che ormai sta diventando -da semplice "versione" che era- una vera e propria "nuova distro") e Mélodie ad abbandonare -almeno per adesso- la sua collaborazione col Team di Sviluppo ufficiale di PCLinuxOS (in particolare, l'ha ferita che le sia stato repentinamente ritirato il permesso ufficiale, datole in passato da Texstar in persona, di fornire traduzioni in alcune lingue [8, fra cui francese e italiano] già nelle sue ISO). Anche Siamer, pur non avendo preso esplicitamente le distanze dal Team di Sviluppo ufficiale, viaggia da tempo per la propria strada, con la sua ZEN-mini. Mentre Slax (autore della normale versione Gnome di PCLinuxOS) sta proseguendo anch'egli nel suo lavoro senza badare più di tanto alle direttive ufficiali.
Tutta questa tempesta è in larga misura il frutto dell'impegno profuso dal Team di Sviluppo per dare vita alle versioni a 64-bit, sforzo davvero ragguardevole che ha rischiato di prosciugare le risorse e indotto il Team ufficiale di Sviluppo a porre (e, quel che peggio, imporre!) regole assai più rigide che in passato (anche per cercar di "compensare" il fatto che Texstar, per problemi di salute, non può più seguire lo Sviluppo come faceva prima... ed è venuto a mancare, dunque, il peso insostituibile del suo prestigio) al fine di cercare, per il prossimo futuro, di "ridurre" un poco il numero delle versioni a 32-bit al fine di "fare spazio" alle venienti versioni a 64-bit.
Per quel che attiene la qualità del lavoro (sia per le versioni a 32-bit che per le versioni a 64-bit), anche in mezzo a questa bagarre, gli standards son rimasti (e son tutt'ora... e sembrano avviati a restare anche in futuro) altissimi. E le diverse versioni si lasciano, tutto, davvero apprezzare.

Ritratto di zafran

Wink