Ultima versione di Zen Mini

Ritratto di Leman

Non riesco a trova da dove si scarica l'ultima versione aggiornata di Zen Mini.

Per cortesia, qualcuno conosce il sito esatto ?

Ritratto di zafran

Io non credo che ci sia.
Quello che c'è di disponibile lo trovi qui:
http://www.pclinuxos.it/download

Ritratto di Leman

zafran wrote:
Io non credo che ci sia.
Quello che c'è di disponibile lo trovi qui:
http://www.pclinuxos.it/download[/quote]

Io ho trovato questo sito:
http://zen.pclinuxos.org.pl/

dove l'autore della distro dice che non se ne occupa più lui e che
bisogna andare ora qui:
http://linuxgator.org/

Ci sono andato ma non faccio a tempo ad aprire la pagina
dei “Download” in alto a sinistra , vengo portato in automatico
in una pagina bianca, boh!!!

Ritratto di 500paolo

Ci riesci solo con firefox premendo tempestivamente esc, comunque questo e' il link che si raggiungerebbe da li:

http://ge.tt/93lE3L8?c

Non ho comunque provato a fare il download.

Ritratto di monsee

La ISO più recente di PCLinuxOS ZEN-mini 32-bit (l'ultima firmata dal grande Siamer) si scarica dal sito di Sourceforge: http://sourceforge.net/projects/zen-mini/
Occhio che, dopo l'avvenuta installazione e PRIMA di aprire per la prima volta Synaptic, devi assolutamente cambiare la lista dei Repo (inserendo quella attuale, ossia l'ultima disponibile per PCLinuxOS 32-bit al posto della lista che viene installata di default). Se hai problemi al riguardo e non sai bene come fare, domanda pure qui e ti aiuteremo.

Ritratto di Leman

Preciso che avevo su una partizione di un disco una versione
di Zen Mini che non ricordo più quale fosse, per di più erano
parecchi mesi che per motivi di tempo non andavo ad aggiornarla.
Ieri l'ho aggiornata ma al riavvio è successo il finimondo, il pc
sembrava impazzito, alla fine non mi è rimasto che riformattare il
tutto.

P.S. Una volta reinstallato “Zen Mini” non saprei dove pescare la lista dei
Repo per PCLinuxOS 32-bit, da usare per sostituire quella in dotazione, visto
che mi dite che non sono più idonei.
Ultima cosa, Zen Mini è attualmente ancora supportata, oppure rischio
di mettere una distro ormai in coma ?

Ritratto di zafran

Non per fare la cassandra ma a giudicare dal porcaio che mi è successo pochi giorni fa dopo un upgrade di un sistema aggiornatissimo che non perdeva un colpo da almeno due anni mi sa che non ce la fai.
Io ho dovuto reinstallare e alla luce di quanto fatto per sistemare la nuova installazione forse riuscirò a far ripartire anche quella vecchia anche se a questo punto è solo per una questione di principio.

Comunque il casino è successo durante l'upgrade a kde4.10 mentre l'aggiornamento del nuovo sistema è andato subito a buon fine ma evidenziando dei notevoli problemi di kde a gestire i programmi gtk.
Quindi ho affiancato a kde una xfce che si è dimostrata efficientissima oltreché configurabilissima e capace di darmi i programmi kde con un tempo di caricamento mezzo rispetto a kde.

Insomma invece di andare a cercare avventure dubbie con sistemi non supportati da due anni, questa soluzione è quella che consiglio, infatti la versione con xfce è comunque del febbraio 2012 e dovresti aspettare il nuovo rilascio annunciato ma non si sa per quanto.

Ritratto di monsee

Zafran ha scritto indubbiamente cose sagge, che ti consiglio di leggere con attenzione.
Comunque, è anche vero che la versione ZEN-mini di cui stiamo parlando non ha, al suo interno, troppi componenti di KDE...
Per quel che attiene la "sorce list", dopo l'avvenuta installazione, ecco come devi agire:
1) modifica il file /etc/apt/sorces.list (si tratta di un semplice file di testo) cancellando tutto quello che ci trovi scritto e poi incollando l'elenco che segue al suo posto:

-------------------------------- (questa fila di segni "meno" non c'entra)

# 32bit package repository URL's, working as of 01/16/2013
#===================================================
# Please enable only ONE (1) entry apart from the megagames repo!!!
#==================================================================
rpm http://ftp.nluug.nl/pub/os/Linux/distr/pclinuxos/ megagames megagames
rpm http://ftp.nluug.nl/pub/os/Linux/distr/pclinuxos/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://pclinuxos.fi/pub/linux/ 2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://ftp.belnet.be/pclinuxonline.com/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://ftp.cc.uoc.gr/mirrors/linux/pclinuxos/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://ftp-srv2.kddilabs.jp/Linux/packages/pclinuxos/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://distrib-coffee.ipsl.jussieu.fr/pub/linux/pclinuxos/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://ftp.heanet.ie/pub/pclinuxos/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://ftp2.ie.freesbie.org/pub/pclinuxos/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://mirror.internode.on.net/pub/pclinuxos/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://kambing.ui.ac.id/pclinuxos/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://ftp.klid.dk/ftp/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://mirror.aarnet.edu.au/pub/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://ftp.jaist.ac.jp/pub/Linux/PCLinuxOS/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://pclinuxos.c3sl.ufpr.br/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4
# rpm http://mirrors.xservers.ro/pclinuxos/pclinuxos/apt/ pclinuxos/2010 main updates nonfree kde games xfce4

-----------------------(questa fila di segni "meno" non c'entra)

2) salva il file sources.list appena modificato e poi chiudi tutto;

IMPORTANTE: l'operazione va fatta agendo come root.

Dopo di che, potrai procedere ad aprire Synaptic e, ricaricato l'elenco dei pacchetti, procedere all'aggiornamento di tiutto quel che ci sarà da aggiornare.
In questa fase, è importante che tu aggiunga ai vari files da aggiornare anche l'installazione del Kernel 3.2.46...
installare il normale Kernel 3.2.46 se si dispone di una RAM inferiore ai 4 Gb; installare il Kernel suddetto, ma PAE, se si dispone di una RAM pari a 4 Gb o superiore.

Fatto questo, è bene riavviare il computer. Il riavvio richiederà svariato tempo (ci vuol pazienza: il primo avvio col nuovo Kernel potrebbe anche richiedere quasi mezz'ora!)...

Tornati, dopo il riavvio, sul desktop, biosogna riaprire Synaptic e procedere alla disinstallazione del Kernel precedente (quello installato in corso dell'originaria installazione di ZEN-mini).

Volendo, si puà anche procedere a rimuovere da GRUB le voci non più utilizzate (se non ti fosse chiaro come fare, basta che tu lo dica e ti verrà indicato).

Fatto questo, è bene riavviare nuovamente il computer (stavolta, il riavvio sarà enormemente più rapido rispetto alla precedente volta).

Dopo il nuovo riavvio del computer sarà possibile procedere all'italianizzazione del Sistema nel modo usuale (tramite addlocale, ossia il "Localization Manager", insomma).

Per ulteriori domande o chiarimenti, noi siamo qui.

Ritratto di zafran

I programmi di kde si hanno solo installando almeno kdebase.
Io ne parlavo perché trovo che alcuni programmi di kde siano assolutamente superiori a tutto il resto e privarsene sia una scelta da stiliti.

Insisto anche a pensare che due anni in un sol colpo di upgrade trascendano le capacità di qualsiasi sistema, e ancor di più quelle di un sistema che nel frattempo:
- ha creato e dismesso un pacchetto dal nome sinistro (apt-upgrade, mi pare)
- ha cambiato politica e localizzazione del server centrale
- ha cambiato il nome di vari mirror
- ha affiancato al solito 32 bit il nuovo repo a 64
- ha continuato a basarsi su kde, il che (anche se kde non viene installato) deve pur valere qualcosa nell'economia del sistema, se non altro a livello di dm
- ha cambiato diverse cosette nel boot e nella compilazione del kernel (o almeno questa è la percezione che ne ho anche se non c'è molto di documentato, lo ammetto).

Insomma, non capisco perché partire da un sistema così vecchio quando ce n'è uno nuovo di zecca.
Se non si vuole kde:
- si installa il sistema con kde
- si aggiorna e ci si sbatte dentro tutta la xfce che si vuole
- si indica di usare gdm
- si disinstalla tutto quello che comincia per k dalla ford ka al kung-fu

Ritratto di 500paolo

A questo punto si puo' fare anche per gnome. Si installa tutto quello che comincia per G, si prova a loggarsi con sessione gnome e se tutto va a buon fine si elimina tutto il K presente all'infuori degli applicativi "a cui non si puo' rinunciare".

Sono pero' operazioni da non consigliare a chi e' alle prime armi, passare da un sistema kde a uno xfce o gnome "castrando" il primo non e' privo di sorprese.

Ritratto di zafran

Infatti io di k non ne elimino neanche un po'.
Fra lxde e kde di intolleranze finora ne ho trovate ben poche: ho visto che klipper messo in lxpanel fa le bizze, ad esempio, e poco altro.

Ora sto vedendo che fra xfce e kde4.10 di problemi non ce n'è proprio, basta impostare con xfce i settaggi dei programmi gtk.
In xfce i settaggi delle qt restano come si sono sistemati da kde.

È xfce che non l'ho più usata da anni e anni e non la conosco ancora.
Per esempio come si fa a sistemare le scorciatoie da tastiera?
La gui che offre è incomprensibile.

Ritratto di monsee

Per le scorciatoie da tastiera (che io non ho mai avuto l'uzzolo di usare, per cui personalmente non ne potrei dir nulla) in XFCE, potrebbe forse tornarti utile legger la pagina seguente (che concerne XFCE in sé, non lo specifico di PCLinuxOS):
http://www.xfce-italia.it/wiki/index.php?title=Scorciatoie_da_tastiera

In quanto al fatto di installar direttamente ZEN-mini (usando la ISO di Siamer), dovrebbe essere possibile riuscirci (l'aggiornamento, se condotto immediatamente e nelle modalità che ho indicato, dovrebbe andare a buon fine).
Il punto che forse può essere posto in questione è quello che concerne i futuri aggiornamenti dei pacchetti rilasciato da PClinuxOS (i cui Sviluppatori attuali -ahimè!- consideran ZEN-mini poco e niente... per cui ne tengono pochissimo conto e, quando fanno uscire un aggiornamento, tendenzialmente lo verificano solo per la versione KDE [assai di meno per la LXDE e meno ancora per XFCE... poco o nulla per Gnome "standard" e per Gnome ZEN-mini, i quali -peraltro- non sono per niente uguale cosa]).

Per installare ZEN-mini non mi pare sia il caso di partire da KDE (neppure dalla versione MiniME) e poi cercar di aggiungerci pacchetti per ottenere un desktop ZEN-mini, giacché si arriverebbe, alla fin fine, a far semplicemente un fritto misto -più o meno inguardabile- fra una normale Gnome2, una ZEN-mini un po' bislacca e una KDE minimale però alquanto stramba...

Diversa è la questione se si vuole installare come desktop-environment l'Enlightenment E17.
In questo caso, si può partire installando una "mini" (o la ISO LXDE-mini [è il mio consiglio] o la ISO KDE miniME [che non consiglio affatto, anche perchè ritengo che KDE abbia tendenza all'invasività]) e poi installare i pacchetti relativi a "Enlightenmente E17" che stanno nel gruppo dei cosiddetti "task" (mi pare sia forse 4 o cinque). Alla fine dell'operazione si avrà un PCLinuxOS Enlightenment E17, perfettamente funzioante. Non si speri, però, di ritrovarsi, alla fine, sul desktop, l'arte grafica che che caratterizzave i desktops elaborati dalla grande Linuxera.

Funziona bene anche (partendo dalla ISO LXDE-mini oppure dalla ISO KDE-miniME [che, come sempre, io -però- sconsiglio]) l'installazione di XFCE (e sembra che dovrebbe nuovamente comparire anche la fatidica "icona del Cestino", la quale sembrava essersi persa nel passaggio a XFCE 4.10), sempre scegliendo di installare i pacchetti "task" relativi a XFCE. Anche in questo caso, si otterrà un desktop funzionale, me non ci si aspetti l'eleganza e l'arte dimostrata dagli XFCE di PCLinuxOS rilasciati dal grande Sproggy.

Ritratto di 500paolo

Purtroppo la zen e' finita perche' e' finito gnome2.
Gia' su altro forum si discuteva l'esodo degli utenti da gnome a xfce e kde causa unity e gnome-shell, che a noi vecchi utenti linux piacciono pochissimo, magari ai nuovi arrivati succubi dei tablet e degli smartphone-touchscreen, gnome3 risulta essere bello e funzionale.
La soluzione sarebbe una migrazione della zen verso DE surrogati di gnome2 come mate e cinnamon, anche se per me sono una delusione rispetto a quello che era gnome e alla sua possibilita' di personalizzazione.

Purtroppo non sono d'accordo che tutto quello che riguarda kde funzioni anche su xfce, magari il contrario si.

Ritratto di Leman

Faccio alcune precisazioni,
volevo rimettere Zen Mini non per puro capriccio personale, ma
perché è l'unica distro della famiglia Pclinuxos che mi funziona su
un disgraziato di portatile, frutto di un incauto acquisto senza aver
prima verificato l'effettiva compatibilità, il commerciate non me
l'aveva permesso.

Comunque sono molto deluso anche dalle ultime versioni di Linux
Ubuntu, non penso di essere l'unico visto che nella classifica di Distrowatch
risulta in caduta libera, scalzato dai primi posti da Mint e Mageia.
Ubuntu mi piaceva molto perché andavo su questo sito è mi divertivo ad installare
e provare un po' tutti i programmi che venivano suggeriti per lui.
Un sito simile non lo trovo per altre distribuzioni.....
http://www.lffl.org/

Ma ormai Ubuntu sono più i grattacapi che mi crea che le soddisfazioni che mi dà.

Ora stavo pensando di provare Debian, sono andato sul suo sito
http://www.debian.org/
ma non capisco quale sia la versione più ottimale, servirebbe anche reperire
in rete una guida valida su come si deve procedere per l'installazione

Ritratto di zafran

Qui ci sono le iso aggiornate per la testing
http://cdimage.debian.org/cdimage/weekly-builds/i386/iso-cd/
e queste per la stable
http://cdimage.debian.org/debian-cd/7.0.0/i386/iso-cd/

Se invece puoi aspettare, sul forum del majorana ci sarebbe ancora in ponte il progetto di una debian wheezy con xfce.
Ho ancora buone speranze di arrivare a conclusione nei prossimi giorni, visto che una serie di script ormai li ho fatti e chi ha lanciato il progetto spero che torni a breve a avere un po' di tempo disponibile.

Semmai fammi sapere, che nel caso ti uso spudoratamente come cavia
Smile Wink Biggrin }:)

Ritratto di 500paolo

Oddio, debian no!
Alcuni pacchetti li hai solo in testing, altri in stable altri in unstable...e installare i drv video proprietari?
A questo punto meglio LMDE.

Ritratto di Leman

Linux Mint Debian Edition( LMDE), l'avevo installato
su un disco, ma gli aggiornamenti dei pacchetti avvenivano
in pratica ad ogni morte di papa, se raffrontati alle frequenze
quasi giornaliere di Ubuntu e Pclinuxos, tanto che alla fine
pensavo che la distro si fosse bacata, feci per questo anche dei
reinstalli delle nuove versioni, anche se in teoria non dovevano
essere necessari visto che la distro è rolling.
In fine sono andato a chiedere lumi su un sito che si occupa di
Mint , mi fu detto che la frequenza degli aggiornamenti era
sempre un rebu, adesso non so se le cose sono cambiate....

Ora la ragione per la quale avevo pensato di orientarmi verso
Debian (originale), era perché avevo letto su più siti che è tra
le distro più stabili in circolazione, boh!!!

Comunque visto che voi a confronto del sottoscritto siete molto
più ferrati in materia di Linux, per cortesia consigliatemi qualche
distro su cui orientarsi per rimpiazzare Ubuntu, ormai rovinato
dalla stessa Canonical, penso che questa sia l'opinione di molti altri
utenti, visto che sta sempre più crollando nella classifiche delle distro
più installate.
Però vorrei trovare una distro di rimpiazzo che permetta, se possibile, di
metterci molti programmi, come avviene dal sito di: http://www.lffl.org/

* Ovviamente dovete per forza di cose escludere Pclinuxos, visto il
disgraziato di portatile di cui dispongo...

Ritratto di zafran

Io però non ho mica capito esattamente cos'è che non ti funziona con pclos.

Monsee ti ha dato istruzioni per riuscire a aggiornare la zen dei tempi che furono.
Se lo dice, è molto possibile che abbia ragione nonostante io ci creda pochino viste le ultime esperienze.
Se ti va male con la zen di ispirazione monseeica, almeno prova a fare come ho detto: MiniMe Kde e poi ci affianchi xfce.

Quanto a debian, quale delle almeno 5 versioni?
Escluse la live (che non puoi configurare nulla se non sai), la experimental (che non è fatta per gli utenti ma solo per gli sviluppatori) e facciamo anche la unstable (su cui comunque qualcosa da aggiustare lo trovi sempre), restano la testing (ora si chiama jessie) e la stable (ora si chiama wheezy).
Una debian stable è per sempre, fra 5 o 6 anni scoprirai qualche servizio che non è in grado di offrirti e la sostituirai.
Nel frattempo ci saranno dei driver che dovrai romperti le scatole per trovarli e un'interfaccia inesorabilmente votata a diventarti sempre più stantia davanti agli occhi.
Però funzionerà sempre. Punto.

Se invece vuoi un sistema al passo coi tempi, però col rischio che ogni tanto qualcosa non funzioni e si debba informarsi un po' per aggiustare le cose, la testing resta il compromesso migliore per chi ha voglia di sbattersi un po'.

PS - Mi par di capire che 500paolo non sia proprio d'accordo.
Smile

Ritratto di Leman

@ Zafran

Capitolo Pclinuxos,
funziona sul pc fisso, ma non sul portatile, dove la luminosità
dello schermo risulta boccata sul livello massimo, ti frigge gli
occhi, non puoi usarlo in quelle condizioni.
Da ricerche fatte in rete è un problema legato al Bios dei portatili
Samsung, non esistono soluzioni per gli utenti Linux.
Avevo chiesto aiuto anche a chi si occupa del forum: http://www.lffl.org/
ma non ha trovato in circolazione nessuna soluzione neppure lui.

Capitolo distro sostitutive di Ubuntu,
mi sembra di capire che tu mi suggerisci come unica alternativa
valida Debian versione Stabile

Quindi meglio la versione 32-bit o 64-bit ?
Il mio pc può funzionare con entrambi, resta da capire quale
versione è più ricca di pacchetti.

La versione 32-bit ?
http://cdimage.debian.org/debian-cd/7.0.0/amd64/bt-dvd/

La versione 64-bit ?
http://cdimage.debian.org/debian-cd/7.0.0/i386/bt-dvd/

P.S. Secondo la vostra opinione la parabola discendete che sta vivendo
ora Linux Ubuntu è dovuta al fatto che la Canonical si è venduta a
peso d'oro alla Microsoft, oppure è legata a dei nuovi sviluppatori
non all'altezza dei precedenti ?

Ritratto di monsee

PCLinuxOS ZEN-mini NON mi risulta affatto "finito" (c'è anche un forum che tutt'ora se ne occupa [in inglese]), né è "finita" Gnome2 (specie per quello che concerne PCLinuxOS, dove la prossima ISO della "normale" versione Gnome [non mi riferisco a ZEN-mini, dunque] è attualmente in elaborazione... e usa sempre e solamente Gnome2 [e gli Sviluppatori di PCLinuxOS Gnome hanno intenzione di NON passare a Gnome3 nemmeno in avvenire]. Ugual discorso vale per ZEN-mini, che risulta ancora "attiva" e tutt'altro che abbandonata [semmai, è una "unofficial", al punto che non usano più la denominazione "PCLinuxOS", anche se pursempre di PCLinuxOS si tratta]).
Installare la ZEN-mini seguendo le istruzioni che ho fornito io in questa discussione (naturalmente, l'elenco dei Repo che ho forniuto vale per ora... e seguiterà a valere solo fino a quando non decideranno di cambiarlo; in quel caso, basterà chiedere qui su questo forum per aver l'elenco aggiornato) mi risulta sia possibile e -nel concreto- realizzabile.

Per il resto, non sono la persona adatta a dar delle risposte: ho abbandonato ormai da anni (con piena soddisfazione e senza alcun rimpianto) sia UBUNTU che Debian (qualsivoglia versione), nonché tutte le Debian-based e le UBUNTU-based, senza eccezione.

Tuttavia, mi sento di dire che, in linea di massima è d'uopo installare la versione della "distro" (o del Sistema) che si vuole (a 32-bit o a 64-bit) in considerazione soltanto e unicamente del Processore che si utilizza: laddove ho un Processore a 64-bit installo solo e unicamente sistemi a 64-bit; laddove ho un Processore a 32-bit installo, ovviamente, solo dei Sistemi a 32-bit.
Questo, non solo per quel che concerne GNU/Linux (PCLinuxOS, Foresight Linux, Gentoo, etc..), ma anche per quello che concerne BSD (PC-BSD e NetBSD, nel mio caso particolare).

Ritratto di 500paolo

Va beh, al di là delle nostre elucubrazioni su gnome2 e 3, mi pare di capire che quello che ti permette di usare il portatile samsung non sia la distro stessa ma il desktop manager utilizzato, ovvero il tutto funge solo con gnome2.
Hai provato qualcosa con mate o cinnamon? A mio modestissimo parere devi evolverti da gnome2 sebbene Monsee dica che non e' sul viale del tramonto, allora perche' non provare Mint con mate che e' il fork attivo di gnome2? Sai benissimo che il parco software di questa distro e' pari a quella di ubuntu (quindi anche di piu' di Debian), non sara' rolling, ma chi dice devi per forza avere le ultime versioni di tutto?

P.S.: colgo l'occasione di ringraziare Zafran per la pulizia del quadruplo post dovuta alla mia connessione internet stercoraria.

Ritratto di Leman

@ 500Paolo e Monsee

C'è un problema legato ai Bios dei portatili Samsung, una volta che
l'installazione della distro viene fatta sia ha la regolazione della luminosità
dello schermo bloccata sul valore massimo, non puoi usarlo in quelle condizioni
di eccessiva luminosità.
In pratica una distro Linux ti funziona ma non puoi regolare la luminosità.

Questa è una caratteristica molto comune alla maggiorparte dei portatili
Samsung che usano Linux, finora in rete non esiste soluzione, penso che sia
un problema che possono correggere solo quelli della Samsung, ma non credo
proprio che a quelli freghi qualcosa degli utenti Linux...

Ho scoperto che alcune distro usate live non hanno questo problema, ma una
volta che le hai installale fisse il problema salta fuori anche per loro.
E' un anno che ci smanetto dietro, visto che non posso permettermi per ragioni
economiche di rottamare un portatile nuovo per comprane un altro.

L'unica distro con cui riuscivi in parte a regolare la luminosità era Zen Mini, nel senso
che se anche il cursore sembra che non si muoveva riuscivi ad abbassare la luminosità
dello schermo, pero una volta spento perdevi la regolazione e dovevi rifarla da capo ad
ogni riavvio.

Stasera ho provato sul portatile il nuovo Ubuntu 13.04 , che ho già sul fisso, Ubuntu era
una di quelle distro che andavano live, ma una volta installate fisse, in tutte le varie
salse, non potevi più regolare la luminosità.
Ora sembra che la versione 13.04 abbia superato questo problema anche messa fissa, solo
che al riavvio del pc perde la regolazione che hai fatto manualmente e te la ritrovi sparata al
massimo, forse sono io che non so come si imposta fissa.
Peccato però che questa versione di Ubuntu 13.04 faccia schifo pure sul fisso, infatti pensavo
per lui di tornare alla versione 12.04, sperando che si possa aggiornare senza dover fare l'avanzamento
anche solo parziale ad una versione più avanzata.

Per concludere,
ho capito che siete dei grandi estimatori di Pclinuxos, ma non ho capito se per
caso ritenete valide qualche altra distribuzione in circolazione.

P.S. Speriamo che anche quelli dei Pclinuxos riescano a superare il problema della
regolazione della luminosità dei portatili Samsumg, ormai Pclinuxos è diventata la
mia distro preferita.

Ritratto di monsee

Se il problema dei portatili Samsung dipende per davvero da un BUG dello specifico BIOS usato dalla Samsung su quel modello particolare di computer, direi che è assai improbabile che gli Sviluppatopri di PCLinuxOS possano mai riuscire a sistemare il problema (a quel che hai scritto, sembra esserci riuscito il solo Siamer, ma immagino che ciò sia stato un risultato involontario -talora capita, ai veri geni- e non un tentativo cosciente di risolvere il problema)...
Tuttavia, noto che gli Sviluppatori do PCLinuxOS han rilasciato oggi dei nuovi drivers per le Schede AMD/ATI, per cui -se usi una di codeste schede- può esser che la situazione tua possa migliorare.

Per quel che attiene la questione dei sistemi che preferisco io, la verità è che ce ne sono diversi, ma non mi sentirei di consigliarli ad occhi chiusi a tutti quanti.
Anzi, a dir la verità, il solo che consiglierei a chiunque e comunque è solo e unicamente PCLinuxOS (ma rigorosamente o con desktop XFCE o con desktop LXDE o con desktop ZEN-mini... in alcun caso, non con desktop KDE [non mi esprimo, invece, sull'attuale desktop Enlightenment E17 perchè non l'ho mai sperimentato... avendo provato solo quelli realizzati, in passato, da Linuxera]).

Su KDE4 il mio giudizio personale, invece, è negativissimo. Stesso discorso vale anche per Gnome3.
In quanto a Gnome2, invece, trovo sia un valido desktop (e altrettanto vale anche per KDE3). Immagino tu sappia, naturalmente, che Gnome3 NON è affatto "la prosecuzione" di Gnome2 (Gnome3 e Gnome2 non hanno niente a che fare l'un con l'altro se non nel nome) e che KDE4 NON è minimamente "la prosecuzione" di KDE3 (KDE3 e KDE4 non hanno nulla in comune se non nel solo nome). Mate, ad esempio, è strettamente imparentata a Gnome2 (diciamo che la si può pensare come una sorta di "nipotina"), mentre KDE3 non ha alcun vero "erede" legittimo.

Io amo essenzialmente due Sistemi: BSD e GNU/Linux.

Per quel che attiene BSD, uso NetBSD (che però richiede una certa maestria -specie riguardo l'uso Terminale,- per essere usato efficacemente) e PC-BSD (il quale, invece, è abbastanza adatto anche per un principiante e richiede poco e niente di dover fare ricorso al Terminale).
Se vuoi provare BSD e non sei un grande esperto di BSD, ti suggerisco di provar PC-BSD (non è GNU/Linux, non è manco una "distro": si tratta di un vero e proprio Sistema Operativo).

Per quanto attiene a GNU/Linux, uso Gentoo (che, senza dubbio, ritengo sia la "distro" più difficile da installare e da imparare a utilizzare fra tutte quelle che utilizzo io [a modo suo, però, è divertente, anche se richiede -ahimè!- una grande maestria nell'utilizzo del Terminale pure lei: la suggerirei soltanto a chi, essendo molto esperto, desidera complicarsi parecchio la vita davanti al PC e ritrovarsi spesso a spremer le meningi per ottenere qualcosina dal Sistema]).

Un'altra "distro" GNU/Linux che uso e amo molto è Foresight Linux. Anche essa richiede di usare un poco il Terminale (essenzialmente perchè il Gestore di Pacchetti che usa, Conary, si può usar solo da Terminale... ma è anche veroi che i comandi da imparare, tutto sommato, son ben pochi). Foresight Linux è un'utile "distro" -fra l'altro, pienamente "rolling"- adatta anche a chi non ha grande esperienza, abbiasogna di usar normalmente il PC, ma non punta ad installare alcun programma (alcun pacchetto) al di fuori di quelli offerti nel Repo ufficiale della "distro" (andare a "ravanare" in Foresight Linux ha spesso conseguenze deleterie già a breve termine). La consiglierei a chi, con un minimo di esperienza già alle spalle, vuole un sistema solido e efficiente da "accettare" così come viene offerto dal Repository ufficiale.

Il meglio, in quanto a semplicità e facilità, nel mondo di GNU/Linux, è -a mio parere- certamente PCLinuxOS, nei modi e nelle forme che ho già detto. Non richiede esperienza alcuna e non richiede mai di dover far ricorso al terminale. È una "rolling-distro", ricchissima di programmi assai efficaci e che consente addirittura di poter installare (eccezionalmente e con grande prudenza) anche qualche pacchetto "a mano"... di tanto in tanto.

Se invece desideri metterti ad installare TU, un po' di testa tua, i pacchetti che ti piacciono (non è una cosa semplice né è priva di rischi), per una ragione o per l'altra, ti consiglio di avere -prima d'ogni altra cosa- una solida esperienza di GNU/Linux dietro le spalle. Ammesso tu ce l'abbia, allora una valida "distro", capace di farti contento (a patto, lo ripeto, che tu rimanga comunque prudente e sia abbastanta "bravo col PC", perchè in caso contrario andrai verosimilmente incontro a seri guai) è Scientific Linux. Un'altra (un filo meno "robusta", ma valida pure essa) è CentOS (che magari richiede anche un uso del Terminale lievemente maggiore di quel che non fa Scientific Linux).

Ritratto di Leman

Sperando che possano essere di qualche aiuto ad altri utenti che hanno portatili
con problemi di regolazione della luminosità dello schermo, vi metto questi post
che avevo provato in rete con soluzioni varie.

1-Ubuntu - Come ripristinare i tasti per regolare la luminosità su pc portatili
http://www.lffl.org/2013/04/ubuntu-come-ripristinare-i-tasti-per.html

2-Ubuntu 12.10 e la regolazione della luminosità dello schermo che non funziona, ecco
come risolvere il problema
http://www.lffl.org/2012/11/ubuntu-1210-e-la-regolazione-della.html

3-Come cambiare la luminosità sul desktop di Linux attraverso la riga di comando?
http://superuser.com/questions/256084/how-to-change-brightness-on-linux-...

4-Non è possibile regolare la luminosità con il tasto Fn
http://unix.stackexchange.com/questions/23136/cannot-adjust-brightness-v...

5-Non è possibile regolare la luminosità dello schermo su Ubuntu 12.04LTS
http://askubuntu.com/questions/252628/cant-adjust-screen-brightness-on-u...

6-Problema luminosità su un Samsung 530U3B
http://askubuntu.com/questions/167832/brightness-problem-on-a-samsung-53...

7-Mint - Come controllare la luminosità dello schermo, contrasto e gamma?
http://forums.linuxmint.com/viewtopic.php?f=90&t=69720

Ritratto di dxgiusti

ciao, sembra proprio che:
http://ge.tt/93lE3L8?c
abbia qualche problema, mentre è perfettamente funzionante:
http://sourceforge.net/projects/zen-mini/
per quanto riguarda il supporto, sebbene sia una ufficiosa, viene regolarmente supportata per i pacchetti, quindi per tutto. sarebbe interessante sapere se con il kernel 3.2.46 il problema della luminosità si risolve, chissa.
io sono contento:
http://youtu.be/gkLA9NYTTb4

edit: riprovato "http://ge.tt/93lE3L8?c", funziona perfettamente.