sono nuovo e ho suvito una domanda....

Ritratto di crow86

Comincio col scusarmi se ho sbagliato sezione... volevo sapere essendo un neofito linuxiano la differenza tra le varie versione di pclinuxos presenti qui:

http://www.pclinuxos.it/download

per orientrami meglio su quale provare-installare ovviamente non chiedo poemi ma se è possibile almeno una descrizione generica... a me comunque interessava una versione stabile veloce e reattiva quindi quale mi consigliate?

grazie in anticipo per le future risposte Smile

Ritratto di monsee

La versione con desktop-manager OpenBox è quella che probabilmente abbisogna di meno risorse. Per dirla in concreto, in questo desktop-manager si opera cliccando in un punto qualsiasi del desktop (col che, compare il menu completo dal quale selezionare il programma che si desidera avviare). Il solo "difetto" che -ma è una mia esigenza del tutto personale, che per altri magari non vuol dire niente- è che non son riuscito a trovar la maniera di impostare un differente sfondo del desktop. Naturalmente, le altre versioni di PCLinuxOS dispongono di un maggior grado di possibile "personalizzazione" (l'Utente, insomma, è maggiormente in grado di organizzarsi il desktop che meglio crede).

La versione con desktop-manager KDE è quella principale dell'intera serie. Naturalmente, dato che KDE non brilla certo per la leggerezza, è anche la più "pesante" dell'intero gruppo. Di norma, non m'ha mai entusiasmato KDE, ma debbo dir che la versione attuale (PCLinuxOS, se aggiornato a dovere, monta KDE 4.4.4) è per davvero molto stabile e efficace (e bella da vedersi, ovviamente). Ideale -a mio parere- per chi desidera fare operazioni "da Webmaster" (giacché consente di avere a disposizione molte cose: da KompoZer a Kdewebdev). Supporta alla perfezione K3b (un ottimo software di masterizzazione) che Kile (forse, il miglior editor LaTeX). Non che le altre versioni non le supportino, ma è chiaro che questi due softwares (come tutti quelli creati apposta per essere integrati in KDE) lavorano meglio in KDE.

La versione con desktop-manager Gnome è bella e assai elegante (e decisamente "dark" nel suo disegno e nella scelta di toni e di colori). A parer mio è forse la scelta ideale per chi vuol, col computer, "lavorare" a cose di studio o di ufficio e anche per chi desidera fare Grafica oppure CAD.

La versione con desktop-manager LXDE è anch'essa molto elegante e assai carina (e più leggera sia di KDE che di Gnome). Forse, è quella più indicata per girellare in Internet e dedicarsi alla navigazione. Non che non possa essere usata, comunque, anche per cose più impegnative (basta installare i giusti programmi).

La versione ZENmini Gnome è caratterizzata da una maggior "leggerezza" rispetto alla normale versione Gnome (quella di cui ho già detto sopra) e usa toni e colori -benché sempre un po' "dark"- un po' più sfumati e meno decisi rispetto alla normale versione Gnome. Davvero bella e ben organizzata, può essere usata praticamente per qualsivoglia cosa (girare in Internet oppure studiare col PC, crear delle pubblicazioni, etc...) e non ha, praticamente, niente da invidiare -come programmi e versatilità- alla normale versione Gnome (specie per quello che concerne lo "studio al PC", la videoscrittura, la Grafica, etc...).

La versione Enlightenment e17 è molto elegante e bella a vedersi (e abbastanza leggera [abbisogna di meno risorse della versione Gnome, per intenderci]). A parer mio è forse la versione ideale per chi desidera fare editing audiovideo e -magari- organizzarsi un Media Center. Ho notato, però, che -nella mia installazione- il tasto Alt Gr non vien riconosciuto (con l'ovvia conseguenza che non mi riesce di scrivere la "chiocciolina", per esempio). Ma può esser che sia solamente colpa mia (potrei aver commesso chissà quale bizzarro errore): vedrò di controllare meglio come stanno le cose (per ora, prendi questa mia info "con beneficio di inventario").

La versione XFCE (denominata anche "Phoenix") , anch'essa bella ed elegante, è concepita per la produttività: per chi, ad esempio, vuole usare Office (e affini) al meglio -ad esempio, per far della gestione- e, nello stesso tempo, avere un Sistema Operativo elastico e prestante, ma che non consuma mai tante risorse (si piazza anche al di sotto della versione E17, in quanto a richiesta di risorse), per navigare in Rete con soddisfazione.

Ritratto di monsee

Confermo che dovrebbe (perlomeno, questa è la mia nettissima impressione) esserci un BUG nel desktop-manager Enlightenment E17 di PCLinuxOS 2010. Tale BUG non è, invece, presente in nessuna delle altre versioni (ossia, con nessuno degli altri desktop-manager disponibili per PCLinuxOS 2010, a parte il solo Enlightenment E17). Si tratta di un BUG straordinariamente simile (almeno, nei suoi effetti) a un vecchio BUG di Enlightenment E17 che è stato risolto circa 15 mesi or sono (questo link: http://trac.enlightenment.org/e/ticket/95 rimanda esattamente a quello specifico BUG). In pratica, se si va a selezionare una TASTIERA diversa da quella americana (la tastiera italiana, ad esempio), accade che il tasto Alt Gr semplicemente NON FUNZIONA PIÙ. Col risultato che non si è più in grado di digitare né le parentesi quadre [], né il simbolo "cancelletto" #, né quello "chiocciolina" @ (in questo momento, io NON sto usando PCLinuxOS 2010 Enlightenment E17, sennò non avrei potuto digitar quei simboli nimmanco a cannonate). Detto questo, confermo che PCLinuxOS 2010 Enlightenment E17 è per davvero bella, ma... soffre del BUG che ho appena riferito. BUG che NON affligge nessuno degli altri desktop-manager disponibili, né PCLinuxOS 2010 in sè (per verificarlo, ho fatto la prova seguente: ho installato, nel mio PCLinuxOS 2010 Enlightenment E17, tramite Synaptic, il minimo indispensabile per far funzionare anche KDE, dopo di che sono uscito e sono rientrato, ma... in KDE. E ho verificato senza dubbio alcuno che il tasto Alt Gr, a quel punto, funzionava benissimo anche con la "tastiera italiana").
Per porre un rimedio molto parziale, si può provare ad installare il Pacchetto che fornisce una "tastiera virtuale" sul desktop. In questa maniera, ho determinato che si riesce a digitare (sulla tastiera "virtuale", NON su quella reale) le parentesi "quadre", ma non si riesce a digitar né la "chiocciolina" né il "cancelletto"...
A questo punto avrei bisogno che qualcuno un po' più esperto di me mi aiutasse: non tanto a risolvere il problema in sé, quanto a segnalarlo agli Sviluppatori di PCLinuxOS 2010 Enlightenment E17, giacché -a quel che mi sembra di aver letto visitando il Sito- nessuno ha ancora segnalato loro questo specifico BUG...
Sarò ben lieto se qualcuno più esperto di me si assumerà l'onere di segnalar codesto BUG (anche perché, se è davvero molto simile a quello già risolto 15 mesi fa, risolverlo dovrebbe risultare "un gioco da ragazzi"). Alternativamente, mi va benissimo di segnalarlo io: ma avrei bisogno di saper come (in concreto) dovrei fare...
So, per esempio, che l'autrice della versione con desktop-manager Enlightenment E-17 è una Sviluppatrice che si chiama Cindy e usa il nickname Linuxera. Sarebbe, penso il caso, di segnalarle il BUG (relativo al tasto Alt Gr) che appare quando si sceglia la localizzazione italiana per il suo (ottimo, per tante altre cose) PCLinuxOS, ma come caspiterina ci si può riuscire? C'è forse un qualche form, da qualche parte, che si può compilar per segnalarle questo BUG?

Ritratto di monsee

Correggo quanto scritto subito sopra: ho trovato la maniera (sempre, però, soltanto se si fa ricorso al pacchetto che installa la tastiera virtuale... e utilizzando, poi, proprio quella tastiera virtuale) di digitare anche i simboli "chiocciolina" (@) e "cancelletto (#).
Non ho trovato ancora la giusta maniera, invece, per segnalare -o alla Sviluppatrice di PCLinuxOS 2010 Enlightenment E-17 o a chi di dovere- il BUG. Mi spiace.

Ritratto di zafran

Ritratto di monsee

Ma certo che va bene!
Grazie. Essendo qui iscritto al Forum italiano, non m'è manco passato per la testa di andare a cercare nel Forum in inglese... Che sciocco!
Grazie, Zafran. Mi sono appena iscritto. Ma per postare, a quanto sembra, devo prima ricevere l'approvazione tramite email. Appena mi arriva procedo a segnalare il BUG.
... Segnalato, ma... pare che -per adesso- non mi abbiano affatto preso sul serio (loro usan la tastiera americana, la quale NON presenta alcun BUG).
Cercherò, per quel poco che posso, di insistere e chiarire...
E speriamo che ci ripensino e che trasmettan notizia del BUG alla Sviluppatrice! (si tratta probabilmente di un BUG per il quale è già nota da mesi la soluzione: ritengo che la Sviluppatrice, semplicemente, non abbia pensato a questo possibile problema. Se solo ne venisse a conoscenza, dato che il BUG, in altre "distro" risulta già risolto, impiegherebbe breve tempo (e poco sforzo) per risolvere la cosa...

Ritratto di monsee

Nessuna nuova, sino ad ora.
Neppure la nuova versione di Enlightenment E-17 installata oggi (come da aggiornamenti) in PCLinuxOS 2010 Enlightenement E-17 ha minimamente scalfito -o anche solo affrontato- il problema.
Per cui, presumo che non mi abbian creduto e non abbiano -di conseguenza- manco avvisato la Sviluppatrice (Linuxera).
Ho fatto, sia pure con non grandi speranze, un altro tentativo io, inviando un messaggio personale (tramite Forum) proprio a Linuxera. Non m'è manco riuscito di capire, però, se la messaggeria abbia funzionato e se il messaggio che ho inviato sia davvero partito... Speriamo bene... di più non saprei veramente cosa fare.

Ritratto di monsee

E finalmente è giunta una risposta: a quanto pare, si tratterebbe -se fosse- di un BUG relativo specificamente a Enlightenment E-17 e che non riguarda PCLinuxOS. Atteso questo, par proprio che non si possa fare NIENTE a rimedio. E questo proprio in quanto dovrebbero esser gli Sviluppatori di Enlightenment E-17 (non quelli di PCLinuxOS, i quali NON possono nemmeno avvicinarsi allo studiare la faccenda) a farsi carico del "fixing" di codesto BUG. Ma, sino ad ora, essi paiono scarsamente intenzionati a prendere in seria considerazione la mia segnalazione (la quale, comunque, è giunta fino a loro), probabilmente perché NON consideran la mia segnalazione particolarmente "affidabile" (basterebbe facessero una semplice prova su uno dei loro PC e lo vedrebbero immediatamente e di persona!)...
Di conseguenza, a quel che sembra, il BUG verrà riconosciuto solamente se e quando a qualcuno di loro verrà in mente di effettuare un apposito test (evento abbastanza "improbabile", nel prossimo futuro, a quanto pare, perché sono "pesantemente impegnati nello sviluppo di Enlightenment E-17"). E solo DOPO che il BUG verrà riconosciuto (da loro, indipendentemente) e dichiarato inizieranno a lavorare ad un'ipotesi di "fixing"... Sicché è anche possibile ci voglia un certo tempo (magari, se ne parla dopo l'uscita della prossima versione, ma... può esser pure che le cose restino così come stan ora per più tempo).
E questo, a quanto pare, è proprio tutto...
Di più, proprio non so che cosa fare, per cui io mollo qui. E speriam bene che gli Sviluppatori del desktop-manager Enlightenment E-17 si sveglino dal letargo che li stringe quanto prima.
Per ora, stando le cose come stanno, mi vedo costretto a SCONSIGLIARE (agli Utenti italiani) l'installazione di PCLinuxOS 2010 Enlightenment E-17 fino al giorno felice nel quale questo BUG verrà finalmente "fixato".

Ritratto di monsee

La nuova versione di PCLinuxOS E-17, fortunatamente, NON mostra più il problema che avevo segnalato in questo thread e la si può, dunque, installar tranquillamente.