Installazione eseguita sul mio pc: missione compiuta :-D

Ritratto di francesco bat

Oggi mi sono deciso e ho installato pclinuxos su una mia partizione da 20gb dopo vari test effettuati con vmware.
Grandissime prestazioni.
Sono rimasto scioccato che l'installazione è terminata dopo appena 5 minuti; tempi record mai visti Smile
Modificato anche il grub di Ubuntu nell'altra partizione perchè nin mi vebiva rilevato correttamente pclinuxos (speriamo che al più presto pclinuxos si decida a passare a grub2).
Insomma, sono soddisfattissimo.
Sono molto colpito dai repository.
Ho provato a dare un'occhiata a quelli ufficiali di Fedora e Opensuse, ma non sono all'altezza di Pclinuxos.
Per ora solo Ubuntu ha di più, ma su pclinuxos ho trovato alcune applicazioni in più che non ho trovato neanche su Ubuntu come Cinelerra e Opera.
Naturalmente sto parlando dei repository già compresi senza contare il fatto che si possono aggiungere successivamente altri esterni Wink
Ciao
Francesco bat

Ritratto di monsee

francesco bat wrote:
speriamo che al più presto pclinuxos si decida a passare a grub2

Speriamo, invece, che una simile sciagura NON debba capitare MAI... GRUB2 è per davvero da buttare nella pattumiera: di gran lunga meglio restare con GRUB-Legacy!
Per esempio: GRUB2 pretende di installarsi sempre in Partizione Primaria: GRUB-Legacy si installa senza problemi ovunque: in partizione Logica e anche direttamente su floppy-disk.
PCLinuxOS perderebbe TANTISSIMO se mai gli capitasse la disgrazia di adottare GRUB2.
Si può gestir benissimo (sul medesimo HD) sia PCLinuxOS che delle "distro" che usano GRUB2 semplicemente installando ciascun GRUB (o GRUB2) nella sua propria Partizione di ROOT e poi utilizzando GAG come boot-manager.

Ritratto di patel

finalmente uno che la pensa come me, grub2 è decisamente meno facile a gestire e più buggato di grub1, personalizzare il menù di grub1 è semplicissimo, basta editare un file, il ripristino si fa con 3 comandi contro la procedura complicatissima del grub2. Ad oggi le uniche distro serie che hanno mantenuto grub1 sono Pclos e Opensuse, ma temo purtroppo che capitoleranno.

Ritratto di zafran

Infatti vorrei capire meglio la posizione di debian in tutto questo.
Che ubuntu sia saltata sul carro di grub2 al solito per farsi vedere all'avanguardia del mondo linux, è normale ma che debian gli sia andata subito dietro, così per conformismo, non lo capisco.

C'è chi sostiene che grub2 abbia dei vantaggi rispetto al legacy ma non ho mai trovato niente che descrivesse questi vantaggi.
Di sicuro non ce ne sono per chi ha due dischi e 3 sistemi operativi.
Magari uno che ha una dozzina di dischi in raid e diosa quanti sistemi, e soprattutto è un gran figo, sa cosa farsene.

Ritratto di francesco bat

Ah, non sapevo delle problematiche di grub2.
Anche a me piace molto gag ma purtroppo non viene mai preso in considerazione da nessuno e non lo si trova in nessun repository Sad
Ciao
Francesco bat

Ritratto di patel

grub2 ha i seguenti vantaggi:
1) riconosce tutti i sistemi installati, ma lo potrebbe fare anche il grub1 come ti dimostrai
2) avvia da iso, ma non è così facile come dicono, occorre conoscere le istruzioni di avvio, diverse per ogni distro e comunque non si avviano quelle che controllano la presenza del cd
e questi svantaggi:
1) ripristino complicato, gli strumenti automatici sono usciti molto tempo dopo
2) personalizzazione difficile, startupmanager non funziona, se avete osservato come lavora grubcustomizer penso che vi sarete spaventati, la via più semplice è editare direttamente il /boot/grub/grub.cfg e tenersene una copia, visto che la modifica viene annullata al primo aggiornamento del kernel.
3) problemi in presenza di più dischi

Ritratto di monsee

francesco bat wrote:
Ah, non sapevo delle problematiche di grub2.
Anche a me piace molto gag ma purtroppo non viene mai preso in considerazione da nessuno e non lo si trova in nessun repository Sad
Ciao
Francesco bat

Beh, la buona notizia è che lo si trova facilmente (anche se non dentro ai repository): http://gag.sourceforge.net/

PS: ma che cipero (timido fiore molto amato dai poeti dell'antica Grecia) succede, in questo Forum? Un paio di ora or sono, ci sono entrato... e c'era la possibilità di editare i propri post e correggere eventuali errori di digitazione... ora ci torno ed è di nuovo sparita ogni possibilità. O si "Riporta a Mollom" (oscura divinità dell'antica Kart-Hadesht) o si "Cita" oppure ci si attacca al tram ...

Ritratto di zafran

Ci dev'essere qualche casino nelle impostazioni. Di drupal dico, non necessariamente di lupin.
Ovvero la gestione del post padre è diversa da quella dei figli.
Ora si può modificare il padre ma non i figli mentre qualche ora fa anche i figli avevavo i bottoni di modifica e cancellazione.

Boh.
Questo è un forum per mistici pagani, abbiamo divinità scomparse e altre di cui non si supponeva neanche l'esistenza.
Sia chiaro fin d'ora però che mi chiamo fuori da qualsiasi forma di sacrificio. Però se volete organizzare un baccanale per me va bene.

Ritratto di francesco bat

monsee wrote:
francesco bat wrote:
Ah, non sapevo delle problematiche di grub2.
Anche a me piace molto gag ma purtroppo non viene mai preso in considerazione da nessuno e non lo si trova in nessun repository Sad
Ciao
Francesco bat

Beh, la buona notizia è che lo si trova facilmente (anche se non dentro ai repository): http://gag.sourceforge.net/

PS: ma che cipero (timido fiore molto amato dai poeti dell'antica Grecia) succede, in questo Forum? Un paio di ora or sono, ci sono entrato... e c'era la possibilità di editare i propri post e correggere eventuali errori di digitazione... ora ci torno ed è di nuovo sparita ogni possibilità. O si "Riporta a Mollom" (oscura divinità dell'antica Kart-Hadesht) o si "Cita" oppure ci si attacca al tram ...

Si, lo so Biggrin
Mitico !
C'è l'ho anche su un cd.
Ma è aggiornato ?
Io lo scaricai alcuni anni fa ma non l'ho mai usato.
Volevo anche metterlo al posto del grub ma sapevo che poteva are casini e si mischiavano i 2 boot e diventava difficoltoso a ripristinare la situazione.
Ciao
Francesco bat

P..S. RIguardo le correzioni: anche io ho delle difficoltà. Infatti ho fatto vari errori di digitazione in alcuni messaggi (la mia nuova tastiera della trust e poco sensibile al tocco tasti) specialmente quando stavo usando firefox in inglese prima di abilitarlo in italiano.

Ritratto di zafran

Occhio che NON VA al posto di grub e basta.
Se lo metti nel mbr (in effetti penso che tu lo possa mettere solamente lì), grub va reinstallato nella partizione.
Linux non parte senza un bootloader.

Ritratto di monsee

È aggiornatissimo: nel senso che non ha nessun bisogno d'essere aggiornato. Funziona bene già così com'è. Il suo solo "difetto" (trascurabilissimo) è che non riconosce il boot-loader "syslinux"... Ma riconosce LILO, GRUB (sia il legacy che il GRUB2 e anche il GRUB-efi) senza problema alcuno, così come riesce ad avviare, senza nessun problema, anche qualsivoglia BSD, Solaris e OpenSolaris, derivate loro, Unix in generale, etc...
Giusta la precisazione di Zafran: il boot-loader (GRUB, GRUB2 o LILO che sia) va nella Partizione di ROOT della "distro" cui afferisce... Invece, nel caso di BSD non va selezionato di installare alcun boot-loader.
Dopo di che, basta configurare GAG e installarlo nell'Hard Disk (ovvero, nell'MBR) per riuscire ad avviare e gestire facilmente tutto quanto.

PS: di nuovo, non trovo i "pulsanti" per editare i miei post... Mi sa che si tratta di un problema specifico di questo thread...

Ritratto di patel

ragazzi, non c'è problema, basta segnalare a Lupin e domani mattina sarà tutto risolto }:) }:-) :evil:

Ritratto di francesco bat

monsee wrote:
È aggiornatissimo: nel senso che non ha nessun bisogno d'essere aggiornato. Funziona bene già così com'è. Il suo solo "difetto" (trascurabilissimo) è che non riconosce il boot-loader "syslinux"... Ma riconosce LILO, GRUB (sia il legacy che il GRUB2 e anche il GRUB-efi) senza problema alcuno, così come riesce ad avviare, senza nessun problema, anche qualsivoglia BSD, Solaris e OpenSolaris, derivate loro, Unix in generale, etc...
Giusta la precisazione di Zafran: il boot-loader (GRUB, GRUB2 o LILO che sia) va nella Partizione di ROOT della "distro" cui afferisce... Invece, nel caso di BSD non va selezionato di installare alcun boot-loader.
Dopo di che, basta configurare GAG e installarlo nell'Hard Disk (ovvero, nell'MBR) per riuscire ad avviare e gestire facilmente tutto quanto.

PS: di nuovo, non trovo i "pulsanti" per editare i miei post... Mi sa che si tratta di un problema specifico di questo thread...

Chiarissimo tutto.
Infatti io ho winxp in sdb1 (che non uso mai).
In sdb2 ho messo pclinuxos, mentre in sda3 (nel secondo hard disk) ho ubuntu 11.10.
Dal bios però ho impostato sdb come primo hard disk ed sda come secondo (x motivi di boot).
Se volessi mettere gag e successivamente volessi ripristinare il grub, è possibile ?
Oppure rimango incasinato ?
Ciao
Francesco bat

Ritratto di monsee

Non mi son mai trovato a considerare la presenza di due diversi Hard Disks. Ma, se i due hard Disks sono ambedue "fissi" (nel senso che nessuno dei due è un HD-USB) presumo si possan considerare esattamente come se si avesse a che fare con differenti Partizioni di un unico HD.
In questo caso, la risposta alla tua domanda è che, per usare GAG, si deve innanzi tutto, "spostare" il GRUB2 di UBUNTU (cosa che si può fare... soltanto a condizione che la ROOT di UBUNTU si trovi in una Partizione Primaria) e togliere ogni riferimento sia a Windows che a PCLinuxOS. Dopo aver "spostato" il GRUB2 di UBUNTU (togliendo ogni riferimento alla presenza di altri Sistemi da GRUB2), si può installare GAG e governar con lui i differenti avvii...
Non va dimenticato, però, che anche il GRUB-Legacy di PCLinuxOS dev'esser reinstallato (cosa che si può fare anche in maniera grafica e senza fare ricorso al Terminale) nella sua propria Partizione di ROOT (quella di PCLinuxOS, intendo).
Non serve fare alcunché, invece, per Windows... dato che basta configurare e installare GAG per ritrovarsi in grado di avviarlo.

Dunque, l'ordine delle cose da farsi sarebbe circa il seguente:
1) re-installare il GRUB di PCLinuxOS nella Partizione di ROOT di PCLinuxOS (evitando che anche Windows sia presente fra le opzioni di avvio di tale GRUB); questo si può fare da PCLinuxOS direttamente e usando interfaccia grafica; fatto questo, PCLinuxOS non deve più essere avviato 8lo potrai avviare solo DOPO aver terminato la procedura);
2) "spostare" il GRUB2 di UBUNTU dall'MBR in cui ora si trova nella Partizione di ROOT di UBUNTU medesimo (cosa che si può fare solo "da Terminale", purtroppo) e verificare che fra le opzioni di avvio del GRUB2 risultante ci sia solo e unicamente UBUNTU (non Windows e non PCLinuxOS); sarà indispensabile usare GAG (ricorrendo ad una prima -temporanea- installazione) per avviare UBUNTU al fine di verificare che le cose siano come debbon essere; naturalmente, prima, c'è da modificare l'ordine di boot, ponendo il boot da sda (e l'MBR definito sarà, da quel momento, quello di sda);
3) dopo aver regolato tutto, procedere a reinstallare GAG, stavolta impostando per l'avvio tutt'e tre i Sistemi (Windows (per primo), poi PCLinuxOS e UBUNTU (per terzo).

Quel che si ottiene in tale modo è l'aver tre Sistemi del tutto indipendenti l'uno dall'altro 8se accade qualsivoglia cosa ad ubno qualsiasi di loro, gli altri due rimangono avviabili comunque). Inoltre, eventuali "aggiornaemti di versione" non comportano nessun "lavoro di aggiustamento" di GAG: se aggiorni UBUNTU o PCLinuxOS, ti basta stare attento a che il nuovo GRUB (o GRUB2) vada sempre nella Partizione di ROOT e poi -grazie al tuo GAG già installato, premendo il solito tasto, potrai avviar la nuova "distro" senza problemi.

Avrai notato che la differenza fra usare GAG e usare GRUB2 per l'avvio è ABISSALE (da una parte, hai tre Sistemi del tutto indipendenti fra di loro, dall'altra hai due Sistemi [Windows e PClinuxOS] che dipendono interamente da UBUNTU). Comprenderai, dunque, che -proprio come passare dalla "configurazione incatenata (e incatenante)" tua attuale alla configurazione "indipendente" che si ottiene al termine del processo è relativamente complicato- anche fare a ritroso il medesimo percorso può risultar parimenti complicato.
In pratica, io penso che -qualora si scelga un sistema oppure l'altro,- sia meglio, da quel momento in poi, restar così come si è... Personalmente, ho scelto -i tutte le mie installazioni, senza eccezione alcuna- di utilizzar sempre e comunque GAG e di non "mettere al comando", mai, né GRUB2 né GRUB né alcun singolo boot-loader. Usando un boot-manager tengo ben separati i destini delle mie differenti installazioni e qualsivoglia cosa possa accadere ad una di esse, NON ha nessuna conseguenza su alcuna delle altre.

Ritratto di zafran

Qualcosina pour parler:

monsee wrote:
presumo si possan considerare esattamente come se si avesse a che fare con differenti Partizioni di un unico HD.

Mi torna poco che l'inversione fatta da bios venga assunta sic et simpliciter da linux.
C'è qualcosa che mi sfugge

monsee wrote:
a condizione che la ROOT di UBUNTU si trovi in una Partizione Primaria)

# grub-install -f /dev/sdxn
dovrebbe forzare l'installazione anche in una logica

monsee wrote:
e togliere ogni riferimento sia a Windows che a PCLinuxOS.

Ovviamente non ce n'è bisogno ma non è neanche necessario toglierli
monsee wrote:
1) re-installare il GRUB di PCLinuxOS nella Partizione di ROOT di PCLinuxOS (evitando che anche Windows sia presente

]ma perché?

monsee wrote:
fatto questo, PCLinuxOS non deve più essere avviato lo potrai avviare solo DOPO aver terminato la procedura);

A qs punto grub è ancora nel mbr quindi pclos parte ancora

monsee wrote:
2) "spostare" il GRUB2 di UBUNTU (cosa che si può fare solo "da Terminale", purtroppo)

:evil: :evil: :evil:
monsee wrote:
ci sia solo e unicamente UBUNTU (non Windows e non PCLinuxOS)

ma insomma!

monsee wrote:
ponendo il boot da sda (e l'MBR definito sarà, da quel momento, quello di sda)

E' qui che non capisco: se il bios ha invertito i canali, chi è sda?

monsee wrote:
utilizzar sempre e comunque GAG e di non "mettere al comando", mai, né GRUB2 né GRUB né alcun singolo boot-loader.

In effetti facendo una partizione contenente solo la directory /boot/grub si dovrebbe ottenere lo stesso effetto che hai con gag.
Naturalmente a ogni aggiornasmento di un sistema occorre modificare la configurazione ma, tanto, a noi, a questo punto, usare il terminale ci fa solo piacere!

Ritratto di francesco bat

Allora... (che sono finito nel pallone Biggrin )
Vi posto fdisk-l :
Disk /dev/sda: 320.1 GB, 320072933376 bytes
255 testine, 63 settori/tracce, 38913 cilindri, totale 625142448 settori
Unità = settori di 1 * 512 = 512 byte
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Identificativo disco: 0x00011087

Dispositivo Boot Start End Blocks Id System
/dev/sda1 * 63 61432559 30716248+ 83 Linux
/dev/sda2 61432560 450558989 194563215 83 Linux
/dev/sda3 450558990 614405924 81923467+ 83 Linux
/dev/sda4 614405925 625137344 5365710 82 Linux swap / Solaris

Disk /dev/sdb: 500.1 GB, 500107862016 bytes
255 testine, 63 settori/tracce, 60801 cilindri, totale 976773168 settori
Unità = settori di 1 * 512 = 512 byte
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Identificativo disco: 0x1bc81bc7

Dispositivo Boot Start End Blocks Id System
/dev/sdb1 * 63 204796619 102398278+ 7 HPFS/NTFS/exFAT
/dev/sdb2 204796620 248027534 21615457+ 83 Linux
/dev/sdb3 248027535 976768064 364370265 83 Linux

Naturalmente sono tutte partizioni primarie (non ho logiche perchè non mi fido molto Blum 3 ).

Ritratto di francesco bat

...scusate, continuo il post xchè non sono riuscito a modificarlo.
In sda3 ho Ubuntu sda4 la swap, sdb1 winxp, sdb2 pclinuxos.
Tutte le altre solo dati.

Ritratto di patel

# grub-install -f /dev/sdxn
dovrebbe forzare l'installazione anche in una logica , ma nel caso del grub2 non lo fa e dà errore.
Durante l'installazione l'errore non appare, ma andando a controllare il primo settore della partizione si trova vuoto.

facendo una partizione contenente solo la directory /boot/grub si ottiene lo stesso effetto che hai con gag, è vero, è il metodo che ho usato io, ho creato una partizione di boot da 20 Mb e ci ho installato il grub1 e con quello gestisco tutti i sistemi installati sia con grub1 che 2.
Il mio menu.lst è il seguente

default 0
timeout 5

title Linux Mint 12 - con grub2
kernel (hd0,15)/boot/grub/core.img

title PCLOS - con grub1
configfile (hd0,11)/boot/grub/menu.lst

title Opensuse kde - con grub1
configfile (hd0,6)/boot/grub/menu.lst

title Precise - con grub2
kernel (hd0,5)/boot/grub/core.img

title Linux Mint 11 - con grub2
kernel (hd0,14)/boot/grub/core.img

title Oneiric - con grub2
kernel (hd0,8)/boot/grub/core.img

title Kubuntu - con grub2
kernel (hd0,7)/boot/grub/core.img

title Windows
rootnoverify (hd0,0)
savedefault
chainloader +1

title Natty - con grub2
kernel (hd0,9)/boot/grub/core.img

title Chackra
root (hd0,13)
kernel /boot/vmlinuz-linux resume=/dev/sda4 root=/dev/sda14 ro quiet splash
initrd /boot/initramfs-linux.img

Ritratto di monsee

zafran wrote:
Mi torna poco che l'inversione fatta da bios venga assunta sic et simpliciter da linux.
C'è qualcosa che mi sfugge

Beh, in quanto a questo, si tratta semplicemente di testare la faccenda.
zafran wrote:
# grub-install -f /dev/sdxn
dovrebbe forzare l'installazione anche in una logica

No, mi risulta che non ci sia maniera alcuna di far installare GRUB2 dentro a una Partizione Logica: se lo forzi, semplicemente NON si installa, anche se non appare alcun messaggio di errore.
zafran wrote:
Ovviamente non ce n'è bisogno ma non è neanche necessario toglierli

Non toglierli sarebbe semplicemente insensato: si vuole ottenere che i Sistemi sian fra di loro completamente indipendenti l'un dall'altro. Nessun Sistema, dunque, risulterà avviabile da un altro: ciascuno risulterà comunque avviabile da GAG. Nessun Sistema dev'essere presente nella configurazione del GRUB (o GRUB2 o LILO che sia) di un altro. Se vogliam riportare tutto al solo GAG (il boot-manager) è insensato lasciare tracce "di collegamenti" dentro ai vari boot-loaders...
zafran wrote:
monsee wrote:
1) re-installare il GRUB di PCLinuxOS nella Partizione di ROOT di PCLinuxOS (evitando che anche Windows sia presente

ma perché?

Perchè anche Windows dev'essere del tutto svincolato da qualsivoglia altro Sistema presente sull'Hard Disk. Se l'obiettivo è di ottenere (e lo si ottiene davvero) un Hard disk in cui ogni Sistema risulti assolutamente slegato da ciascuno degli altri Sistemi presenti (quasi che fosse su un altro PC, per intenderci), è innanzi tutto da evitare che il boot-loader si un qualsivoglia Sistema installato abbia al suo interno riferimenti a un altro (qualsivoglia) Sistema installato. Soltanto il boot-manager (che si trova nell'MBR) deve poter avviare ogni Sistema senza problemi.
zafran wrote:
monsee wrote:
fatto questo, PCLinuxOS non deve più essere avviato lo potrai avviare solo DOPO aver terminato la procedura);

A qs punto grub è ancora nel mbr quindi pclos parte ancora

È vero, ma risulta negativo anche solo il tentar l'avvio, per l'esperienza mia. Dunque, nessun tentativo in tal senso, a questo punto, dev'essere fatto.
zafran wrote:
monsee wrote:
2) "spostare" il GRUB2 di UBUNTU (cosa che si può fare solo "da Terminale", purtroppo)

:evil: :evil: :evil:

Sigh!
zafran wrote:
monsee wrote:
ci sia solo e unicamente UBUNTU (non Windows e non PCLinuxOS)

ma insomma!

Come già spiegato, lo scopo è di avere, alla fine, Sistemi fra loro assolutamente INDIPENDENTI (nessuno di essi deve, dunque, aver nel proprio boot-loader riferimento di sorta ad uno -qualsivoglia- degli altri).
zafran wrote:
monsee wrote:
ponendo il boot da sda (e l'MBR definito sarà, da quel momento, quello di sda)

E' qui che non capisco: se il bios ha invertito i canali, chi è sda?

Son io che non ho specificato. Scrivendo, qui, "sda" intendevo proprio l'HD che iol nostro amico, nel SUO post, ha qualificato con la sigla "sda" (non, dunque, quello con dentro UBUNTU, ma l'altro).
zafran wrote:
monsee wrote:
utilizzar sempre e comunque GAG e di non "mettere al comando", mai, né GRUB2 né GRUB né alcun singolo boot-loader.

In effetti facendo una partizione contenente solo la directory /boot/grub si dovrebbe ottenere lo stesso effetto che hai con gag.
Naturalmente a ogni aggiornamento di un sistema occorre modificare la configurazione ma, tanto, a noi, a questo punto, usare il terminale ci fa solo piacere!

Eh, beh... se digitar sul Terminale è tanto godereccio, trovar modo efficace di evitarlo sarebbe un po' da masochisti...

Così come mi son provato ad indicare io, anche aggiornando le versioni (o reinstallando ex-novo Windows oppure una qualunque delle "distro", pur se in versione superiore) si avrebbe di poter avviare ogni cosa naturalmente e immediatamente senza bisogno di intervento "a mano" alcuno.

Ritratto di monsee

patel wrote:
# grub-install -f /dev/sdxn
dovrebbe forzare l'installazione anche in una logica , ma nel caso del grub2 non lo fa e dà errore.
Durante l'installazione l'errore non appare, ma andando a controllare il primo settore della partizione si trova vuoto.

Grazie della conferma, mi rincuora.

patel wrote:
facendo una partizione contenente solo la directory /boot/grub si ottiene lo stesso effetto che hai con gag, è vero, è il metodo che ho usato io, ho creato una partizione di boot da 20 Mb e ci ho installato il grub1 e con quello gestisco tutti i sistemi installati sia con grub1 che 2.

Sì, vero, ma con la non indifferente questione che a ciascun "cambiamento" c'è da editare a manina l'avvio... Laddove, utilizzando GAG come detto non c'è da fare assolutamente niente: tutto quanto si avvia anche dopo un cambiamento (beh, purché non si vada a cambiare "distro" totalmente!... Ma, anche in questo caso, dopo l'installazione della nuova "distro" che ha sovrascritto la vecchia, basta semplicemente reinstallare GAG daccapo [senza editare niente da riga di comando] e si ottiene di riaver di nuovo tutti i Sistemi -indipendenti fra loro- avviabili semplicemente premendo un tasto).

Ritratto di monsee

Per Francesco: abbi pazienza, ma non mi riesce di visualizzar nella mente esattamente come stan messi i tuoi Hard Disk. Potresti, per favore, farci un "riepilogo generale" specificando un'etichetta (anche d'invenzione tua) per cuiascuno degli hard disk e dirci cos'è che esattamente ciascuno contiene? (sia quale "distro" o sistema, sia se Partizione Logica o Primaria, etc...)
Sennò, qua mi perdo nel mare magno dell'infinita mia confusione e finisco a consigliarti di far chissà quale grandissima sciocchezza...
Grazie e... abbi pazienza.

Ritratto di patel

Non è necessario editare a manina in caso di aggiornamenti, se hai osservato bene il menu.lst che ho all4egato sono presenti richiami diretti ai grub delle varie distro, proprio come con GAG

Ritratto di monsee

Sì, ma all'aggiornamento di versione (o semplicemente di Kernel) non viene aggiornato il correlato GRUB? (o GRUB2 ... o LILO... o quel che è)? Sicché gli eventuali "riferimenti" degli altri boot-loaders debbon essere "aggiornati a mano" a loro volta.
... Oppure no? Son io ad essermi informato male?

Ritratto di zafran

Grub2 -
Allora è conclamato che in una logica NON ci si può mettere

Grub di patel -
Perché non fai una paginetta in documentazione di come installarlo nella partizione separata?

Gag di monsee -
Perché non fai una paginetta in documentazione di come installarlo?
http://www.pclinuxos.it/node/1218#comment-8864

Aggiornamento di grub -
Il legacy salvava i sistemi altri che trovava aggiunti nel menu-lst e aggiungeva il nuovo kernel.
Credo che grub2 faccia lo stesso compatibilmente con i file che trova nella sua dir.

@ francesco bat -
mi scuso se ho contribuito alla tua confusione.
Dal tuo fdisk non capisco cosa hai fatto nel bios.
Chi è collegato al master?

Ritratto di monsee

Provo a fare una breve Guida (tanto, la sto facendo anche per il Majorana) riguardo a GAG e a come utilizzarlo.
... Naturalmente, "verbosissima"!

PS: a scanso di equivoci, Zafran, sia chiaro che -laddove c'è un lieve accenno di "punzecchiamento"- esso è del tutto scherzoso. Non vorrei mai che tu pensassi (ti giuro che NON è così!) che son talmente alieno dagli qualche amichevoli "motti di spirito" da potermela prendere per una battuta giocosa. Essere seri è più che giusto e doveroso, siam d'accordo Ma non si vive di pura e sola "serietà", sennò finiremmo col diventar tutti dei gran "musoni". Fra noi che siamo amici (sia pure solo "internettianamente", dato che di persona non ci siam mai conosciuti), si può un poco scherzare (almeno, questo spero!)...
PS: ma come fai a metter le emoticons? Io, se ci provo, fallisco (ohi, miserando!) inevitabilmente...

Ritratto di zafran

Certo ma siccome alla mia veneranda età mi sono accorto che a esagerare non ci vuol nulla e che la mia toscanità riesce a sibilare fuori di bocca molto prima che me ne renda conto, prima che qualcuno si offenda, se non lo conosco bene, cerco di mettere le mani avanti.

Se qui sotto clicchi su 'Smiley' trovi i codici, tagli e incolli o memorizzi

Ritratto di francesco bat

monsee wrote:
Per Francesco: abbi pazienza, ma non mi riesce di visualizzar nella mente esattamente come stan messi i tuoi Hard Disk. Potresti, per favore, farci un "riepilogo generale" specificando un'etichetta (anche d'invenzione tua) per cuiascuno degli hard disk e dirci cos'è che esattamente ciascuno contiene? (sia quale "distro" o sistema, sia se Partizione Logica o Primaria, etc...)
Sennò, qua mi perdo nel mare magno dell'infinita mia confusione e finisco a consigliarti di far chissà quale grandissima sciocchezza...
Grazie e... abbi pazienza.

Allora, sintetizzo in breve (le partizioni sono tutte primarie):

1. sda: hard disk da 320 gb:
sda1 Dati ext4
sda2 Dati ext3
sda3 Ubuntu ext4
sda4 linux swap

2. sdb: hard disk da 500 gb
sdb1 Winxp ntfs
sdb2 Pclinuxos ext4
sdb3 Dati ext4

Sono tutti e 2 hard disk pata Wink

Ciao
Francesco bat

Ritratto di patel

monsee wrote:
Sì, ma all'aggiornamento di versione (o semplicemente di Kernel) non viene aggiornato il correlato GRUB? (o GRUB2 ... o LILO... o quel che è)? Sicché gli eventuali "riferimenti" degli altri boot-loaders debbon essere "aggiornati a mano" a loro volta.
... Oppure no? Son io ad essermi informato male?

Come ti ho già detto le voci inserite nel menu.lst avviano direttamente i bootloader delle altre distro che vengono aggiornati automaticamente dalla distro stessa, quindi non c'è niente da aggiornare a mano, salvo nel caso di una nuova installazione o eliminazione di una distro.
Io non dico che sia meglio di GAG, che non ho mai provato, ma funziona.

Ritratto di monsee

Ponendo che al momento l'avvio di tutti i sistemi dipenda da GRUB2 di UBUNTU e che tale GRUB2 si trovi installato dentro all'MBD del medesimo hard Disk in cui si trova installato pure UBUNTU... bisognerebbe innanzi tutto "installare" il GRUB di PClinuxOS nella Partizione di ROOT di PClinuxOS (e questo si può fare in modalità grafica).
Poi, bisognerebbe "traslocare" il GRUB2 di UBUNTU nella Partizione di ROOT di UBUNTU medesimo (già questo richiede il ricorso al terminale, purtroppo).
Quindi, bisognerebbe cambiare l'ordine degli hard Disk, in modo che quello contenente Windows risulti sda e quello contenente UBUNTU risulti sdb.
Fatto questo, verrebbe il momento dell'installazione di GAG sull'MBR di sda (ossia, in quel momento, dell'HD da 500 Gb) e l'impostazione dell'avvio sia di Windows che di PClinuxOS che, infine, di UBUNTU...
Non è detto, comunque, che tutto quanto fili liscio. Come già specificato, la mia esperienza concreta afferisce a casi con un solo e unico Hard Disk (e, per questi casi, posso garantir che la procedura funziona, ma non posso garantir nulla di preciso per casi che, in concreto, non ho verificato mai).

Ritratto di patel

penso che una guida di installazione del grub1 in una partizione separata sarebbe poco apprezzata, comunque vi dico come fare
1) creare una partizione logica da 30 Mb ext2 (ammettiamo che sia sda15)
2) copiarci il contenuto della cartella /boot/grub di pclos
3) installare il grub nel mbr con i comandi
su
grub
root (hd0,14)
setup (hd0)
quit

editare il menu.lst sullo stile che ho già postato, senza riferimenti ai kernel, ma con voci del tipo

title Linux Mint 12 - con grub2
kernel (hd0,15)/boot/grub/core.img

title PCLOS - con grub1
configfile (hd0,11)/boot/grub/menu.lst

che non hanno bisogno di aggiornamenti

aggiungo soltanto che, per i sistemi già installati, non è necessario reinstallare grub1 e 2 nelle rispettive partizioni di root, visto che l'avvio è demandato a file presenti nelle cartelle di boot e non al primo settore della partizione.

Ritratto di monsee

No, no, Patel, ti sbagli: codesto contributo tuo è, a parer mio, più che apprezzabile. Grazie, davvero, di averlo postato. Potrà tornare utile, di certo.

Ritratto di francesco bat

Allora...
Per quanto riguarda il grub (installazione e ripristino da terminale) lo so fare, non c'è problema (già fatto altre volte Wink ).
Poi c'è questa guida qui: http://wiki.ubuntu-it.org/AmministrazioneSistema/Grub/Ripristino
Diciamo che se voglio ripristinare oppure installare il gub nella partizione di Ubuntu, è molto semplice xchè imposto il dispositivo di Ubuntu che in questo caso è sdb3.
Ma il problema è che non ho capito, che se volessi rimuovere gag e rimettere grub2, quest'ultimo trova gag e si incasina e non si riesce più a ripristinare la situazione.
Questo, ripeto, è un dubbio ma dalla guida di gag 4.10 che ho letto sul cdrom che ho, sembra che il grub alla reinstallazione nella partizione di gag lui lo sovrascrive e ripristina il tutto.
Diciamo che io mi preoccupo quindi. più che altro, di eventi oscuri e inaspettati che possono capitarmi, ma dalle guide lette non sembra esserci problemi.
Il gag quindi andrebbe installato in sda1, nella partizione ext4 con i mie dati; ma si crea caos lì ?
Cioè mi ritrovo con files vari in tutta la partizione ?
Questo è un pò x premunirmi Wink
Ciao
Francesco bat

Ritratto di patel

monsee wrote:
No, no, Patel, ti sbagli: codesto contributo tuo è, a parer mio, più che apprezzabile. Grazie, davvero, di averlo postato. Potrà tornare utile, di certo.

Il boot è una cosa delicata, una modifica del genere deve essere capita e maturata, nessuno mai l'adotterà perché la consiglio io, inoltre non è certamente indispensabile, io l'ho attuata più che altro per verificare se avrebbe funzionato e poi mi sono trovato bene.
A proposito di guide e della loro utilità, ne ho fatta una parecchio tempo fa sull'installazione senza cd, credo molto più utile di questa; non ho ancora visto un post di qualcuno che l'abbia provata.

Ritratto di monsee

Anche un mio carissimo amico (che, purtroppo, non mi capita più di leggere da qualche tempo), persona straordinariamente in gamba, ha fatto un bel lavoro proprio sull'installazione "senza usare CD" (né pen-drive, ovviamente), ossia, "direttamente dall'Hard Disk. E funzionava. Lui l'ha testata su alcuni PuppyLinux e su svariati PCLinuxOS (questo lo rammento con chiarezza) con totale successo. Oltre che su tre o quattro altre "distro" che, domando scusa, in questo momento non rammento... Quando fece dei post sulla cosa (rammento che ne scrisse alcuni su Aiutamici, per esempio), utilizzava il nick "absolutelyfree" (prima, in Digiland, aveva usato FlashMariano), mi pare... E anche nel suo caso, ben pochi lessero e capirono. Peccato, perché era una bella cosa. Sarebbe forte (e anche assai utile, credo), se -Internet è grande, ma non è detto che possa capitare- poteste mettere in comune le vostre più che valide idee... Ne guadagnerebbero tutti, a cominciare da chi utilizza un netbook (e potrebbe installare o aggiornare senza nemmeno usar la pen-drive)... Mi par di ricordare che c'è anche una "distro" di origine russa basata su Gentoo (l'ho provata per svariati mesi: è molto buona; i soli difetti sono che non esiste un firewall attivabile facilmente [bisogna impostare le cose "a manina"] e che si fa un uso smodato del Terminale!) chiamata "Calculate Linux" che consente di aggiornare da una versione a quella successiva senza masterizzar la ISO, ma semplicemente salvandola sul proprio Hard Disk e poi avviandola (la cosa, lì, purché vi sian le condizioni, procede in automatico, senza cancellare i dati, ma non vale per la prima installazione: vale soltanto per i successivi aggiornamenti di versione)... anche questa, comunque, come idea, sembra male...

Ritratto di francesco bat

Finito ora di provare GAG.
Missione fallita Sad
Purtroppo gag su sda è partito bene ma riconosce solo windows.
Ho provato anche ad installare grub2 nella root di ubuntu ma il sistema me lo ha vietato.
La soluzione è stato il ripristino del grub2.
Da quanto ho capito gag non è proprio compatibile con il grub2 dopo varie ricerche online e sarebbe meglio mettere il legacy.
Qui ulteriori dettagli: http://en.wikipedia.org/wiki/GAG_(boot_loader)
Peccato !
Era carino !
Non sono mai riuscito a installarlo per alcuni anni, prima per un motivo e poi per un altro.
Speriamo in un aggiornamento di gag.
Ciao
Francesco bat

Ritratto di monsee

Nessun aggiornamento di GAG è necessario (GAG va benissimo così com'è).
La soluzione è usare GAG, semplicemente.
Il fatto che GRUB2 faccia i capricci è una buona ragione per gettar via GRUB2, non per cambiare GAG (che invece funziona benissimo).
Comunque, anche così com'è, GRUB2 si può davvero "trasferire" come t'ho detto, nella Partizione di ROOT, purché essa sia Primaria e non Logica.
Se "il Sistema te lo ha vietato" è solo perché il modo che hai usato NON era quello più adeguato.
E te lo dico perché io l'ho fatto (con il GRUB2 di UBUNTU e per ben una dozzina di volte) con pieno successo.

Ritratto di francesco bat

monsee wrote:
Nessun aggiornamento di GAG è necessario (GAG va benissimo così com'è).
La soluzione è usare GAG, semplicemente.
Il fatto che GRUB2 faccia i capricci è una buona ragione per gettar via GRUB2, non per cambiare GAG (che invece funziona benissimo).
Comunque, anche così com'è, GRUB2 si può davvero "trasferire" come t'ho detto, nella Partizione di ROOT, purché essa sia Primaria e non Logica.
Se "il Sistema te lo ha vietato" è solo perché il modo che hai usato NON era quello più adeguato.
E te lo dico perché io l'ho fatto (con il GRUB2 di UBUNTU e per ben una dozzina di volte) con pieno successo.

Si sono tutte partizioni primarie (non ho nessuna logica).
Ubuntu sta su sda3, come faccio a spostarlo li ?
Precedentemente, da root terminale di Ubuntu (con chroot), ho eseguito:
grub-install /dev/sda3
Ma me lo ha vietato Sad

Ritratto di monsee

Nel caso tuo, la prima cosa è porre il GRUB di PCLinuxOS nella Partizione di ROOT di PCLinuxOS. Lo si può fare in maniera grafica dal Centro di Controllo ("Configure Your Computer" di PCLinuxOS).

Per quanto concerne il seguito, cito, da un altro mio post:

La via più semplice e sicura per riuscire senza averne conseguenze negative è quella di entrar nel proprio UBUNTU installato e dare i seguenti DUE comandi (nella giusta sequenza e con i privilegi di SUDO):

1) sudo grub-setup --force /dev/sda2 (questo, ammesso che la Partizione di ROOT in cui si trova il tuo UBUNTU sia proprio sda2: se fosse invece -putacaso- sda6, dovresti scrivere: sudo grub-setup --force /dev/sda6. Insomma, devi stare bene attento a indicar correttamente la partizione di ROOT in cui si trova il tuo UBUNTU!... nel tuo caso, se ho ben compreso, sarebbe sda3);
CONSEGUENZE: ti verrà chiesta la password e poi, dopo che l'avrai data, inizierà l'operazione. Interverranno svariati allarmi e avvisi allarmati, ti apparirà che è sconsigliato far quel che vuoi fare e, alla fine, avrai la chiara e netta sensazione che tutto quanto l'ambaradan sia andato a carte e quarantotto e che il sistema si sia rifiutato di far quel che gli hai chiesto. Infischiatene e procedi, a quel punto (non prima!) col secondo comando;

2) sudo update-grub
Naturalmente, se -com'è prevedibile-. già hai l'autorità (acquisita dando il comando precedente, se non hai chiuso nel frattempo il Terminale), non serve scriver "sudo" una seconda volta. se, invece, per errore, al termine delle operazioni relative al primo comando, hai chiuso il terminale, DEVi digitare anche la parola "sudo".
CONSEGUENZE: la configurazione del tuo GRUB2 viene aggiornata e tutto quel che serve per un corretto funzionamento viene messo a punto (nella Partizione di ROOT).

A questo punto hai DUE diversi GRUB2 (uno nell'MBR e l'altro nella Partizione di ROOT del tuo UBUNTU [più il GRUB-legacy di PCLinuxOS che dorme nella Partizione di Root di PCLinuxOS])... e questo NON è affatto bello!
... Ma è una condizione temporanea e transitoria: stai per sovrascrivere il GRUB2 che hai nell'MBR!

Ecco cosa devi fare:
a) spegni il computer e preparati a utilizzare GAG (inserendo il floppy-disk nel Lettore o il LiveCD nel Lettore CD);
b) riavvia il computer e accertati (nel BIOS) che al primo posto nella Lista di BOOT ci sia il Floppy (se intendi usare GAG da floppy-disk) oppure il CD-Rom (se intendi usare GAG da LiveCD); poi, impostate le cose per bene, avvia il LiveCD oppure il floppy-disk con dentro GAG;
c) segui la procedura per configurare GAG e imposta, per l'avvio tramite GAG, soltanto il tuo Windows, per il tuo PCLinuxOS e per il tuo UBUNTU; fatto ciò, "salva nell'Hard Disk" il lavoro appena fatto con GAG. In questo modo sovrascriverai il GRUB2 di UBUNTU ancora presente nell'MBR.
d) da questo momento, il solo GRUB2 presente sull'hard Disk è quello che hai messo nella Partizione di ROOT del tuo UBUNTU. Per testare le cose, provedi ad avviare (usando GAG), dapprima Windows e poi, avuto successo, spegni, estrai il floppy-disk e riavvia il PC. Stavolta, prova ad avviare PCLinuxOS. Se anche questo ha successo, spegni nuovamente e poi riavvia. Stavolta, prova ad avviare il tuo UBUNTU.

Se tutto fila bene, dovresti esser praticamente a posto. Se fossi in te, a quel punto, verificherei che il GRUB2 di UBUNTU contenga soltanto riferimenti a UBUNTU medesimo. Questo perché ritengo importante che ogni boot-loader si vasa a occupare soltanto e unicamente del sistema che lo ha generato e installato.

Ritratto di francesco bat

Grazie, molto interessante Wink
Dopo provo tutto Smile
Ma se nel caso volessi ripristinare grub2 nell'mbr, è possibile oppure il tutto diventa irreversibile ?
Ciao
Francesco bat

Ritratto di patel

francesco bat wrote:

Precedentemente, da root terminale di Ubuntu (con chroot), ho eseguito:
grub-install /dev/sda3
Ma me lo ha vietato :-(
che c'entra chroot ? se sei su ubuntu e vuoi installare il grub2 di ubuntu in sda3 devi aprire il terminale e dare soltanto il comando
sudo grub-install /dev/sda3

Ritratto di monsee

francesco bat wrote:
Grazie, molto interessante Wink
Dopo provo tutto Smile
Ma se nel caso volessi ripristinare grub2 nell'mbr, è possibile oppure il tutto diventa irreversibile ?
Ciao
Francesco bat

Onestamente, non lo so, Francesco: io non ho mai nemmeno cercato di "tornare indietro" (semplicemente perché la cosa, nel caso mio, ha funzionato)... Non posso assicurarti per qualcosa che non ho mai verificato di persona...

Ritratto di francesco bat

Hai ragione !
Ho letto da questo link che un tizio lo ha ripristinato rinstallando il grub di nuovo nell'mbr e quello della partizione viene ignorato, ma ho sempre un pò di timore: http://ubuntu.5.n6.nabble.com/eliminare-grub-da-partizione-td217288.html
Diciamo che la preoccupazione può esserci nel caso il gag per qualche motivo potrebbe non funzionare, uno dei motivi è che poco tempo fa ho installato anche burg, ma nonostante la rimozione è rimasta la configurazione nel boot (ora non so lo stato dell'mbr).
Quindi un pò di preoccupazione di non riuscire ad avviare più niente ci sarebbe.
Però vorrei dare uno sguardo a supergrub per vedere se è in grado di risolvere eventuali problematiche come queste Wink
Ciao
Francesco bat

Ritratto di patel

non c'è niente di irreversibile, il mbr si scrive come qualsiasi altra parte del disco

Ritratto di francesco bat

monsee wrote:
Nel caso tuo, la prima cosa è porre il GRUB di PCLinuxOS nella Partizione di ROOT di PCLinuxOS. Lo si può fare in maniera grafica dal Centro di Controllo ("Configure Your Computer" di PCLinuxOS).

Per quanto concerne il seguito, cito, da un altro mio post:

La via più semplice e sicura per riuscire senza averne conseguenze negative è quella di entrar nel proprio UBUNTU installato e dare i seguenti DUE comandi (nella giusta sequenza e con i privilegi di SUDO):

1) sudo grub-setup --force /dev/sda2 (questo, ammesso che la Partizione di ROOT in cui si trova il tuo UBUNTU sia proprio sda2: se fosse invece -putacaso- sda6, dovresti scrivere: sudo grub-setup --force /dev/sda6. Insomma, devi stare bene attento a indicar correttamente la partizione di ROOT in cui si trova il tuo UBUNTU!... nel tuo caso, se ho ben compreso, sarebbe sda3);
CONSEGUENZE: ti verrà chiesta la password e poi, dopo che l'avrai data, inizierà l'operazione. Interverranno svariati allarmi e avvisi allarmati, ti apparirà che è sconsigliato far quel che vuoi fare e, alla fine, avrai la chiara e netta sensazione che tutto quanto l'ambaradan sia andato a carte e quarantotto e che il sistema si sia rifiutato di far quel che gli hai chiesto. Infischiatene e procedi, a quel punto (non prima!) col secondo comando;

2) sudo update-grub
Naturalmente, se -com'è prevedibile-. già hai l'autorità (acquisita dando il comando precedente, se non hai chiuso nel frattempo il Terminale), non serve scriver "sudo" una seconda volta. se, invece, per errore, al termine delle operazioni relative al primo comando, hai chiuso il terminale, DEVi digitare anche la parola "sudo".
CONSEGUENZE: la configurazione del tuo GRUB2 viene aggiornata e tutto quel che serve per un corretto funzionamento viene messo a punto (nella Partizione di ROOT).

A questo punto hai DUE diversi GRUB2 (uno nell'MBR e l'altro nella Partizione di ROOT del tuo UBUNTU [più il GRUB-legacy di PCLinuxOS che dorme nella Partizione di Root di PCLinuxOS])... e questo NON è affatto bello!
... Ma è una condizione temporanea e transitoria: stai per sovrascrivere il GRUB2 che hai nell'MBR!

Ecco cosa devi fare:
a) spegni il computer e preparati a utilizzare GAG (inserendo il floppy-disk nel Lettore o il LiveCD nel Lettore CD);
b) riavvia il computer e accertati (nel BIOS) che al primo posto nella Lista di BOOT ci sia il Floppy (se intendi usare GAG da floppy-disk) oppure il CD-Rom (se intendi usare GAG da LiveCD); poi, impostate le cose per bene, avvia il LiveCD oppure il floppy-disk con dentro GAG;
c) segui la procedura per configurare GAG e imposta, per l'avvio tramite GAG, soltanto il tuo Windows, per il tuo PCLinuxOS e per il tuo UBUNTU; fatto ciò, "salva nell'Hard Disk" il lavoro appena fatto con GAG. In questo modo sovrascriverai il GRUB2 di UBUNTU ancora presente nell'MBR.
d) da questo momento, il solo GRUB2 presente sull'hard Disk è quello che hai messo nella Partizione di ROOT del tuo UBUNTU. Per testare le cose, provedi ad avviare (usando GAG), dapprima Windows e poi, avuto successo, spegni, estrai il floppy-disk e riavvia il PC. Stavolta, prova ad avviare PCLinuxOS. Se anche questo ha successo, spegni nuovamente e poi riavvia. Stavolta, prova ad avviare il tuo UBUNTU.

Se tutto fila bene, dovresti esser praticamente a posto. Se fossi in te, a quel punto, verificherei che il GRUB2 di UBUNTU contenga soltanto riferimenti a UBUNTU medesimo. Questo perché ritengo importante che ogni boot-loader si vasa a occupare soltanto e unicamente del sistema che lo ha generato e installato.

Provato ora con: sudo grub-setup --force /dev/sda3
Niente !
Mi esce:
grub-setup: avviso: Tentativo di installare GRUB su un disco privo di partizioni o su una partizione. Tale pratica non è raccomandabile..
grub-setup: avviso: L'embed non è possibile. GRUB può essere installato con questa configurazione solo usando blocklist. Le blocklist non sono comunque affidabili e ne viene sconsigliato l'uso..

Ritratto di monsee

monsee wrote:
Interverranno svariati allarmi e avvisi allarmati, ti apparirà che è sconsigliato far quel che vuoi fare e, alla fine, avrai la chiara e netta sensazione che tutto quanto l'ambaradan sia andato a carte e quarantotto e che il sistema si sia rifiutato di far quel che gli hai chiesto. Infischiatene e procedi...

Te l'avevo scritto anch'io. E la giusta soluzione è quella di infischiarsene e procedere lo stesso. Anche a me, nei miei 7 tentativi (tutti andati a buon fine) di prova, proprio con UBUNTU 11.10, ha detto "niente da fare", però l'ha fatto...

Ritratto di francesco bat

monsee wrote:
monsee wrote:
Interverranno svariati allarmi e avvisi allarmati, ti apparirà che è sconsigliato far quel che vuoi fare e, alla fine, avrai la chiara e netta sensazione che tutto quanto l'ambaradan sia andato a carte e quarantotto e che il sistema si sia rifiutato di far quel che gli hai chiesto. Infischiatene e procedi...

Te l'avevo scritto anch'io. E la giusta soluzione è quella di infischiarsene e procedere lo stesso. Anche a me, nei miei 7 tentativi (tutti andati a buon fine) di prova, proprio con UBUNTU 11.10, ha detto "niente da fare", però l'ha fatto...

Si, questo è chiaro...
Ma il problema è che dopo aver messo la password e proceduto mi esce l'errore citato e dopo mi annulla automaticamente tutto con cursore lampeggiante Sad
Quindi non mi permette proprio di procedere Sad

Ritratto di francesco bat

Evvaiii !!! Biggrin
Ha funzionatoooo !!! Biggrin
Non avevo capito che lui ti avvisa lo stesso ma alla fine l'operazione era comunque eseguita.
Ho installato il GAG ora ed è tutto funzionante.
Mitico.
Grazieeee !
Ciao
Francesco bat

Ritratto di monsee

Certo che funziona. Prima di suggerirlo, l'ho testato svariate volte, te l'assicuro.
Funziona come un orologio e ti libera dalla schiavitù di GRUB2 per sempre... Ad esempio: se avanzi di versione uno dei tuoi Sistemi, devi solo badare (ossia, far attenzione: di norma succede di default, ma non sempre succede... talora gli Sviluppatori impostano le cose in modo tale che il GRUB2 della LORO "distro" vada a sovrascrivere l'MBR... ed è per evitar casi siffatti che è bene stare attenti durante gli aggiornamenti di versione) che il GRUB2 (o il GUB, o il LILO) venga sempre installato unicamente nella Partizione di ROOT della "distro" cui afferisce. Dopo di che, vedrai che GAG riesce senza problemi ad avviare anche la nuova versione. Stesso discorso se t'accade di aggiornare il Kernel: GAG se ne infischia, di che Kernel hai. Dopo l'aggiornamento, senza bisogno di modificare alcunché, tutto si avvia tranquillamente. E stessa cosa se re-installi ex-novo una delle "distro" (purché non cambi la "distro", ovviamente): non c'è da "aggiustare" niente e al nuovo avvio, GAG riesce ad avviar tutto tranquillamente.
La sola cosa che GAG non riesce proprio a fare è individuare il boot-loader extlinux (usato, in genere, da alcune Slackware e derivate loro), ma ciò poco conta, giacché tali "distro" consentono di sceglier LILO (in genere) o GRUB (e talora anche GRUB2, ma -non ho capito perché- m'è sempre capitato che il GRUB2 delle derivate da Slackware pretendesse obbligatoriamente di installarsi sullì'MBR... problema, ovviamente, subito risolto scegliendo, invece, LILO! [che è più cortese e si lascia posizionare anche nella Partizione di ROOT])...
E se decidi di cambiare una delle tue "distro"?
Semplice. la cambi!
Formatti la partizione che ti serve, ci installi la nuova "distro" e NON avvii il tuo computer (non ci provi nemmeno).
Anziché avviar normalmente il computer, vai a reinstallar daccapo GAG (senza cancellare il GAG precedente, che verrà semplicemente sovrascritto) configurandolo ex-novo. Dopo di che, avvii normal,mente il PC e GAG sarà capace di avviare senza errori sia le "vecchie" distro che la "nuova" distro...
Facile come bere un bicchier d'acqua e totalmente privo di problemi.
Con questo stesso sistema ho verificato che si posson far convivere (grazie a GAG) sul medesimo PC, oltre a Windows e a GNU/Linux, anche altri UNIX (ad esempio, BSD). nel caso di BSD, ad esempio, bisogna semplicemente sceglier, durante l'installazione, di NON installare il boot-loader di BSD. Dopo di che, si installa ex-novo GAG, lo si configura, e poi ci pensa GAG, ad avviar tutto.