Chi è sta di che PCLinuxOS , non è adatta per utenti zazziconi.?

Ritratto di francofait

Del tutto inconcepile come affermazione , fatta chiaramente da utente che linux lo conosce solo a chicchere . (non l' ha fatta qui , ma n d' o la fatta se ci riprova lo banno al volo, per stavolta gli ho eliminato la discussione )
Da quando mai esistono distribuzioni inadatte per zazziconi , e da quando mai per no zazzicone il fatto che PCLinux abbia solo 16000 pacchetti fa si che si presti male .
Se è un vero zazzicone gliene bastano anche molti meno tanto per cominciare , non gli servono i 68000 pacchetti di pappa scodellata da Ubuntu o da altre maior , e se veramente è zazzicone , niente di meglio che una minor con tanta voglia di crescere , non son certo ubuntu o microsoft ad aver bisogno di aiuti a tempo perso e a gratis .

Sotto a chi tocca , e tocca a chisotto van trovate soluzioni a tanti problemi rimasti in sospeso per involontari contrattempi di chi ci sta lavorando di bruto , spece sulla versione 64bit. Che qui siate solo utenti che cercan l' usabilità immediata , scodellata da Padre Pio , non ce voglio credere.
I problemi sui quali avrei intenzione di mettermi al lavoro nel mio piccolo sarebberero :
1) la migrazione rapida a kernel 3.8.0.4 , utilizzando come base i sorgeti del kernel di mageia 3 (mi servono cavie disposte a rischiare se il caso anche 64 reinstallazioni del SO , prima di ottenere un kernel stabile e robusto a dovere)
2) indrodurre la migrazione al dracke systemd introdotto da mageia 3 , indispensabile per poter risolvere il problema della migrazione da grub legacy a grub2 in modo veramente efficente , non alla ubuntulo , per chi non lo sapesse l' integrazione di grub 2 nel systemd ha la funzione di rendere automatico e costante ad ogni riavvio l' aggiornamento della sua configurazione sul mbr , rendendo veramente del tutto inutile il ricorso a bootmaneger alternativi , nelle soluzioni dual o multiboot.
, su questo problemone one veramente la do per scontata che il team ufficiale di pclinuxos si stia già facendo il mazzo per risolverlo , ma è già di suo problemone anche per team ben più numerosi , quindi una forte spremuta di meningi in più , magari anche solo per arrivare ad una prima soluzione di transito , penso non dovrebbe affatto guastare.

Ritratto di monsee

Ottimo progetto, Franco!
Personalmente, preferisco di gran lunga seguitare (almeno, finché potrò farlo) a usare solamenteGrub-legacy (perchè lo reputo assai migliore di ogni altra soluzione, dato che, in PCLinuxOS, è possibile -in maniera grafica e già in corso di installazione del Sistema- porre tale GRUB laddove pare e piace, incluso il porlo direttamente dentro ad un floppy-disk: e dinnanzi adun tale vantaggio per la libertà individuale dell'Utente, non c'è -a mio parere- nessun argomento che tenga). Quando non potrò più farlo e mi verrà imposto di usare GRUB2 e di rinunciare ai tanti vantaggi che comporta l'utilizzo di GAG come boot-manager, semplicemente abbandonerò del tutto GNU/Linux e mi terrò esclusivamente BSD (e quei Sistemi che NON impongon né GRUB2 né di non utilizzare GAG), dato che GAG -benedetta l'animuccia sua!- supporta a perfezione anche tutti quanti i BSD e gli altri UNIX.

Ritratto di patel

francofait wrote:
per chi non lo sapesse l' integrazione di grub 2 nel systemd ha la funzione di rendere automatico e costante ad ogni riavvio l' aggiornamento della sua configurazione sul mbr , rendendo veramente del tutto inutile il ricorso a bootmaneger alternativi , nelle soluzioni dual o multiboot.
potresti spiegare meglio ? non ho capito cosa manca al grub 2 (forse perché uso ancora il grub1) e quale sarebbe la novità.
Inoltre se Mageia è così avanzata perché non abbandonare Pclos per Mageia ?

Ritratto di francofait

1) Mageia è più anvanti con il suo lavoro i primo luogo ( e forse anche l' unico) perchè gode di un gruppo di lavoro molto più numeroso , prenderla come punto di riferimento per proseguire ha come semplice motivo che ha mantenuto almeno fin' ora inalterata la sua architettura di base Mandriva che è quella su cui è basata e deriva anche PcLinuxOS .
Logica vuole che dal momento che una strada tracciata pure bene e parallela a questo punto c' è , non abbia senso non vederla e ignorarne l' esistenza
2)I problemi destinati a diventare sempre più pesanti con il rapido avanzare delle nuove architettore hardware ,legaicy grub ha partire dal nuovo kernel -3.8 è definitivamente declassato a livello kernel , Che cosa gli manca ? In primo luogo la compatibilità con gran parte dei nuovi controller sata , e solo parziale con unità disco in standard GPT , il vecchio standard MBR è difatto in abbandono direttamente da parte dei produttori di unità disco , per il suo limite capacità harddisk che può gestire, non è nato con o per UEFI , come standard era già definito fin dai primi anni 2000 .
Nulla da obbiettare sui motivi per i quali Monsee almeno per ora preferisce fin che sarà possibile utilizzare legacy oppure appoggiarsi a bootmanager di terze parti come GAG , indipendentemente da che GAG ne a me ne a tanti altri non piaccia . Troppa fretta di forzare l' uso di grub2 6 anni fa da parte di Ubuntu , grub2 ha raggiunto la sua reale efficenza solo in quest' ultimo biennio con la parallela e completa riscrittura dei filesistem virtuali di sistema , l' inaffidabilità totale dell' iniziale utilizzo in ubuntu dell' uuid sotto forma di stringa esadecimale generata casualmente era palese , è a suo tempo sul forum di ubuntu ne fui feroce contestatore ed avversario anche io (prima di introdurre grub2 in stable la stessa Debian ha atteso altri 4 anni ).

In ultimo , perchè non abbandonare PCLinux per Mageia , è domanda che può stare in piedi a chi non interessano soluzioni multiboot , e per l' uso che fa del pc , un dual boot windows-linux su base Padre Pio gli basta ed avanza.
Per quanto a Monsee non interessi spingersi oltre dove arriva tranquillo , sui sui computer il multiboot stà di casa e pure senza windows , e se nel corso dello sviluppo ha motivi per metterli in discussione lo fà , sia con PCLinux che sugli altri SO che girano sui suoi Pc , è ugualmente collaborazione anche solo cosi e pure importante, mi sembra evidente che senza reclami e relative discussioni anche per chi ne porta avanti lo sviluppo diventi impossibile ripulire qualsivoglia SO da quanti più problemi possibili lo sviluppo stesso possa creare.
La stessa Microsoft si avvale di un supporto di betatester ufficiali enorme e misto , in parte come dipendenti retribuiti , in parte tutt' altro che trascurabile anzi i più per pura passione , a tempo libero , e va già bene se poi al rilascio su mercato in versione commerciale definitiva , ti vedi arrivare un' email di ringraziamento per la collaborazione , da li in poi se vuoi la licenza te la compri.

Ritratto di patel

scusami Franco, ma io avevo chiesto cosa manca al grub 2 (non al grub1) e quale sarebbe la novità di Mageia, non ho capito bene la tua spiegazione precedente

Ritratto di monsee

No, Franco: chiariamo una cosa: l'idea che hai lanciato a me piace (dal punto di vista NON "personale" [come ho spiegato, io personalmente resterò attaccatissimo a quel che mi funziona già alla perfezione e mi consente di far davvero tutto quel che voglio], bensì da un punto di vista "generale": di "curiosità intellettuale", per così dire). sicché, se serve aiuto, sappi che io non voglio certo tirarmi indietro. Semplicemente, lo farò "per dare una mano in generale" e non perchè desideri applicar la cosa anche a me stesso (intendo, ai miei PC). Tutto qui.

Ritratto di francofait

patel wrote:
scusami Franco, ma io avevo chiesto cosa manca al grub 2 (non al grub1) e quale sarebbe la novità di Mageia, non ho capito bene la tua spiegazione precedente

Al momento attuale a grub 2 , manca la sua completa integrazione nel filesystem virtuale di sistema , e il supporto completo e funzionale veramente allo standard UEFI , vengono rilasciati suoi aggiornamenti a ritmo pressoche giornaliero , sia in Fedora FC18 , che in Mageia 3 che in generale tutte le distro che supportano grub 2 , sopratutto per le esigeze che si sono imposte con l' introduzione massicia dello standard UEFI a livello bios sui nuovi computer.